30 marzo 2011

Diorgate



Tutti conoscerete il recente scandalo che ha investito la maison francese Dior, da sempre nota per valori come classe, eleganza e raffinatezza. John Galliano, stilista britannico e negli ultimi anni direttore creativo della maison, era stato sospeso e poi in seguito licenziato dalla casa di moda in seguito ad accuse antisemite e razziali con tatto di apologia nei confronti di Hitler.
Galliano, da buon stilista-tipo (folle, geniale e con un ego pauroso) si è rifiutato di scusarsi, o quantomeno l'ha fatto troppo tardi, e così si è visto sbattere la porta in faccia.


Così, mentre il britannico è alla prese con processo, multe e una possibile detenzione di 6 mesi, la maison Dior è alla ricerca del suo nuovo direttore creativo.
Da qualche settimana i riflettori sono puntati sul tarantino Riccardo Tisci, direttore creativo della maison francese Givenchy dal 2004, anno in cui risollevò le sorti del marchio, ormai in caduta libera, grazie ad una stupenda sfilata prȇt-à-porter alla Paris Fashion Week.
Tisci avrebbe spodestato senza problemi gli altri concorrenti, ovvero le sorelle Rodarte e Peter Dundas, il disegnatore di Pucci.


Un italiano a capo di una maison francese, per di più importante come Dior, sarebbe un bel colpo per il nostro paese, ma Givenchy è pronta a lasciarsi sfuggire il suo pupillo?.

E quindi, mentre tutti si chiedono "Riccardo Tisci will be the next Galliano?", mi viene da pensare che John avrà anche perso la corona, ma resta il re. E lui lo sa!


28 marzo 2011

Kandee Shoes


Vitaminiche, fluo e coloratissime: sono le Kandee Shoes! Perfettamente in linea con i dettami della moda, che per questa stagione S/S 11 invitano al color blocking e alle nuances strong e accese, le Kandee Shoes si preannunciano must-have di stagione e sono già nelle scarpiere di molte VIP e fashion bloggers.
I modelli sono tanti e diversi: pumps, sandali o ballerine, peep toe e non, studded o in vernice.
I colori? Si spazia dal giallo lime al verde fluo, dall'hot pink al rosso sexy, dall'azzurro cielo all'argento super glam.


24 marzo 2011

Goodbye Liz


Elizabeth Rosemond Taylor, nata nel 1932, figlia d'arte, enfant prodige, britannica d'adozione americana. 
Due oscar, numerosi premi, onorificenze e riconoscimenti. 
Più di 50 films, 7 mariti, 8 matrimoni e altrettanti divorzi e un unico grande amore, quello per Richard Burton, conosciuto sul set del kolossal Cleopatra, in cui la Taylor impersonava la regina egiziana, mentre Burton era Marco Antonio (galeotto fu il film..)
Una dea, forse la più talentuosa e bella che la pellicola abbia mai visto.
Una vita piena, tra glorie e dolori, successo e malattie, che una dopo l'altra l'hanno divorata.
Un amore smodato per i gioielli e i profumi (aveva due linee tutte sue) e un grande impegno sociale, soprattutto nella lotta contro l'AIDS.


Le ultime foto la ritraggono su una sedia a rotelle, in sovrappeso, la pelle solcata dalle rughe e l'aria di chi ne ha viste e passate tante.
Ma a me piace ricordarla com'era ai tempi d'oro, quando le luci della ribalta la consacravano nell'olimpo delle star del cinema. Con quel grande sorriso e gli occhi ammalianti, ora blu, ora viola. Goodbye Liz!


14 marzo 2011

Blake Lively for Chanel | Mademoiselle handbags


Blake Lively, la biondissima Serena Van der Woodsen di Gossip Girl, fa sempre centro.
Dopo aver prestato il suo nome ad una creazione del grandioso Christian Louboutin (il sandalo Blake), la Lively è adesso la nuova musa di Karl Lagerfeld.
Il direttore creativo di Chanel in persona l'ha diretta e fotografata nell'ultima campagna pubblicitaria della maison per la linea di borse Mademoiselle.
Languidamente sdraiata o appoggiata alla ringhiera delle scale nel famoso appartamento di Coco Chanel, in Rue Cambon 31, Blake interpreta la linea giovanile di borse apportando un tocco sensuale grazie alla sua innata allure.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...