31 marzo 2013

Happy Easter guys!


Buona Pasqua da In Moda Veritas ;)



To stay updated on all my blog posts, follow In Moda Veritas also on:
Facebook | Twitter | Bloglovin' | Instagram (@gretamiliani)

29 marzo 2013

Inspirational #24: Carlotta Oddi


NOME: Carlotta Oddi
ETÀ: 28
NAZIONALITÀ: italiana
LAVORO: assistente stylist a Vogue Japan
STILE: come abbina lei il varsity jacket, nessuno mai! Ha uno stile romantic chic con un'anima rock. A Carlotta piace il contrasto che si crea mixando abiti dalle silhouette femminili con giacche di pelle grintose. Adora anche essere semplice e casual, abbinando jeans e pantaloni alla classica t-shirt bianca. Adora fiocchi e accessori borchiati. Nonostante sia l'ombra di Anna Dello Russo, la Oddi non ha uno stile eccentrico e borderline, ma cerca di essere al di sopra dei trend.
STILISTI PREFERITI: Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli (Valentino), Miu Miu (adora anche Prada, ma ha una predilezione per Miu Miu, come me :D) e Balmain.

NAME: Carlotta Oddi
AGE: 28
NATIONALITY: italian
JOB: stylist assistant at Vogue Japan
STYLE: She's the one and only to know how to rock a varsity jacket. Her style is romantic chic with a rock spirit. She likes feminine silhouettes mixed with a black leather jacket, or pants and a white T-shirt. She loves bows and studded accessories. Although she's the shadow of Anna Dello Russo, she's not eccentric and she tries to stay ahead of the trends.
FAVOURITE FASHION DESIGNERS: Maria Grazia Chiuri and Pier Paolo Piccioli, Miu Miu (she likes Miu Miu more than Prada, as me, but she loves Prada too) and Balmain.

28 marzo 2013

Best To Buy #5: Spring time

Ci risiamo! La Primavera fa capolino, il drammatico cambio degli armadi è alle porte e, come da copione, il mio guardaroba necessita di un restyling adeguato.
Via maglioni pesanti, cappotti e stivali; è tempo di stampe floreali, fiumi di cotone e capispalla più leggeri.
Non so voi, ma io sono in crisi perenne - stile "Non ho niente da mettereeee! Buahhhh" -.
Inutili i tentativi di mia madre di consolarmi ("Non fare così, vedrai che rimediamo!") o di offendermi ("Ma che farnetichi che hai il guardaroba prossimo all'esplosione?")
Di norma, la soluzione più facile e veloce sarebbe: "Facciamo shopping!", ma poi chi li sente i miei!?
Svampita d'accordo, masochista anche no, grazie!
Dal momento che i saldi mi hanno prosciugato le tasche *sob* e che Risparmio/ Shopping è un binomio che a casa mia non funziona (sono una mani bucate, ahimé), come ben sapete ho preso la buona abitudine di scandagliare gli e-commerce, preparare wishlist per poi fare in seguito, shopping intelligente.

27 marzo 2013

Feel the alternative. Labyrinth is in your mind.

my BFF Eleonora from gomitoloblu.blogspot.it
Come è sempre più noto a tutti, la moda non si fa solo sulle passerelle, ma anche e soprattutto per strada.
Lo street style, nato inizialmente per riproporre i must-have di stagione e le tendenze in chiave accessibile alla gente comune (tali non addetti ai lavori), oggi è fonte primaria di ispirazione per gli amanti della moda.
Chi mi segue da tempo sa che ritengo la moda una forma d'espressione artistica molto elevata. Ma non è solo arte. La moda è anche e prima di tutto un veicolo per esprimere ciò che siamo, i nostri gusti personali, ciò che ci piace e via dicendo.
Come la moda, anche la musica è un mezzo per esternare le nostre preferenze, al punto che spesso e volentieri le due realtà si intersecano.
E' una sorta di equazione: lo street style sta alla moda, come lo stile di un locale sta alla musica.
Se incontrate per strada una ragazza che indossa una maglietta dei Joy Division è facile intuire non solo il suo stile, ma anche il tipo di musica che le piace e quindi anche che tipo di ambienti e locali frequenta.

23 marzo 2013

Tommy Hilfiger S/S 13: The Hilfigers in Voyage Seafarius

Una cosa che adoro, oltre allo sfogliare le riviste di moda (amo la carta patinata, il rumore della pagine e l'odore), è guardare i video delle campagne pubblicitarie.
Le immagini, per quanto seducenti e ammalianti, non hanno lo stesso potere evocativo dei video.
Adoro immaginare cosa accadrà, frame dopo frame; sono curiosa di scoprire se il regista sia riuscito o meno a cogliere lo spirito che il designer ha voluto chiudere dentro alle sue creazioni; mi domando se la pubblicità sarà in linea col prodotto o sorprenderà, proponendo qualcosa di totalmente diverso.
Da sempre i video che amo guardare sono quelli di Alber Elbaz per Lanvin - lui è geniale - e le campagne dei profumi (Chanel, Dior e Dolce&Gabbana su tutti), ma ho scoperto con piacere l'universo di Tommy Hilfiger.

22 marzo 2013

Cool & Convenient? X-Cape!

Quando si tratta di vestiti, mi pongo sempre un quesito: posso essere alla moda senza spendere un capitale, ma non rinunciando a prodotti di qualità?
Spesso e volentieri ad un capo low cost si associano materiali cheap, mentre i brand cosiddetti luxury puntano a tessuti e lavorazioni costose che si riflettono sui prezzi, non esattamente abbordabili.
E poi ho scoperto X-Cape.
X-Cape è un marchio 100% made in Italy fondato da Eugenio Garghentini nel 1995. L'ispirazione e l'idea nascono durante un viaggio ad Amsterdam in compagnia della moglie.
Innamoratosi della vitalità, della bellezza e della freschezza della città, Garghentini decide di creare un brand che spezzi con la tradizione e che rifletta nei suoi capi i ricordi legati a quel viaggio.

20 marzo 2013

Insta-veritas #2

Buongiorno a tutti, dal momento che il mio post Insta-veritas è stato accolto a braccia aperte da tutti voi e visto che è passato più o meno un mesetto, vi propongo il secondo appuntamento.
Chi mi segue già su Instagram non vedrà nulla di nuovo; per tutti gli altri, enjoy it ;)

Hi everyone, since my column Insta-veritas was really loved by you and a month has passed, here you are new photos.
Those who follow me have already seen these pics; for those who haven't, enjoy it ;)

19 marzo 2013

Obsession of the month #9: Céline classic box bag


Buongiorno a tutti, finalmente torno a postare! Vi sono mancata? - ditemi di sì, vi prego -.
Ho un sacco di cose da raccontarvi e mostrarvi, un'esperienza che mi ha tirato su, nuovi progetti, ecc.
In attesa delle foto ufficiali per condividere con voi il mio weekend (e non solo), oggi un post di quelli che "se non volete soffrire, non leggete e passate oltre!".
Il mondo è pieno di belle cose, di desideri che si aggiungono alla mia wishlist vorrei-ma-non-posso, che cresce a dismisura manco fosse una pianta rampicante.
Sapete ormai bene quanto adori le forme pulite, la semplicità e il minimalismo, la femminilità mixata al rigore.
Ebbene, LEI incarna tutti i miei desideri più scabrosi in fatto di borse.
La colpa è sempre sua, Phoebe Philo, designer dietro Céline, che tra collezioni e feticci, turba i sogni tranquilli di noi povere donne malcapitate e innocenti.
Dopo la Boston e la Phantom, Phoebe ha deciso di farmi conoscere lei, la Classic box bag.
Ed è stato love at first sight.
La adoro in blu, in rosso e in bordeaux.
Il prezzo... quello lo adoro un po' meno (€ 2.400, sob). Viste le dimensioni ridotte, non si direbbe mai che viene il quadruplo delle sue sorelle, eppure mia madre ha ragione: "più le dimensioni del pacchetto sono ridotte, più il regalo al suo interno è di valore."

15 marzo 2013

PFW: Louis Vuitton F/W 2014

Louis Vuitton F/W 2013-14 fashion show
Uno dei motivi per cui attendo sempre con ansia la settimana della moda di Parigi è per scoprire cosa si è inventato Marc Jacobs.
Da quando c'è lui alla direzione creativa, le sfilate di Louis Vuitton sono veri e propri show, storie non raccontate solo attraverso gli abiti e la musica, ma anche la scenografia, suggestiva e capace di farti sentire parte integrante del racconto.
Anche questa volta Marc non mi ha delusa.
Anni '40, un'affascinante donna fugge via dalla stanza d'albergo dove ha condiviso qualche ora d'amore con l'amante, probabilmente un uomo facoltoso e sposato.
La musica e l'incessante aprirsi di porte, con le modelle che sfilano anche 5/6 alla volta, una dietro l'altra, mi fa provare le sensazioni di frenesia, malinconia, passione e disperazione di questa donna, innamorata dell'uomo sbagliato, ma il solo con cui provi sensazioni mai provate finora.
Indossa abiti all'apparenza casuali, "le prime cose che ha trovato", prima di darsi nuovamente all'ombra, eppure l'amore e il tormento di cui è vestita, sono capi meravigliosi, perfettamente stirati, come fossero cuciti addosso alla protagonista di questa storia.

Hi guys, one the reason I can't wait for Paris Fashion Week is to find out what Marc Jacobs will present to us.
Louis Vuitton's fashion shows are always incredibile, suggestive, scenic... real dramas.
Even this time Jacobs didn't disappoint me. I love his fashion show, full of passion and melancholy, and I'd like to know which are your impressions about that.

13 marzo 2013

PFW: Céline F/W 2014

Dopo New York, Londra e Milano, non poteva mancare una menzione alla settimana della moda di Parigi, quella che forse mi è piaciuta più di tutte.
Non so se sia merito dei nomi che sfilano in passerella (da Dior a Chanel, da Louis VuittonMiu Miu, ecc) o dello stile francese, fatto sta che sono rimasta incantata per ore a guardare le sfilate della ville lumière.
Prima del consueto recap e di una selezione di street style, voglio proporvi alcune uscite di una delle mie sfilate preferite in assoluto: Céline.
La passerella di Phoebe Philo mostra una donna femminile, dolce e morbida, ma al tempo stesso rigorosa. I tagli sono netti, ma non spigolosi, le forme fluide e pulite, i colori chiari ma decisi.
L'ho trovata una collezione romantica ma contemporanea, innovativa e al tempo stesso tradizionalista. Un continuo ossimoro che trova armonia nei suoi contrapposti.

After New York, London and Milan, here you are a post dedicated to Paris Fashion Week, which was my favourite one among all fashion weeks this time.
I don't know if it's because of fashion shows (from Dior to Chanel, from Louis Vuitton to Miu Miu, etc.) or french style, but I was completely lost in all that beauty.
Before my recap and a street style selection, I wanna show you one of my favourite show at all: Céline.
I love the style of Phoebe Philo, her sense of femininity, the shapes, the clean cuts, the fluid fits, the soft but strong shapes.
I think it's a romantic but contemporary collection, innovative and traditional at the same time. A continuous oximoron that finds harmony in its opposites.

12 marzo 2013

Best To Buy #4: Zara S/S 2013 selection

Stanotte ho dormito male e pochissimo.
Sembrava la fine del mondo - ho controllato che non fosse il 21 dicembre... -: grandine, vento, tuoni, lampi e probabilmente qualche fulmine.
In un paio di occasioni ho persino temuto che la pioggia sfondasse i due lucernari di camera mia rovinando irrimediabilmente i tappeti e i miei amati vestiti.
Così stamattina, quando ho visto il sole e il cielo terso, in un moto di frivolezza e gioia primaverile incontenibile, ho fatto il consueto giretto da Zara (online, quello live l'ho già fatto domenica con la mia migliore amica, nonché onnipresente compagna di figure di m**** causa urla di tripudio tipo: "Greeeeta guarda questi sandaliiiii..li bramoooo!" "Eleonoraaaa guarda questo blazer..è divino, lo voglioooo!" e via discorrendo) e la wishlist di cose perfettamente inutili e per questo assolutamente necessarie è inevitabilmente lievitata.
Fatemi sapere se ne avete una - dovete averla! - e consolatemi... ditemi che non sono l'unica affetta da psicosi ossessivo compulsiva da shopping zaresco!

11 marzo 2013

Milan Fashion Week F/W 2014 street style

Buongiorno a tutti e buon lunedì! Come avete trascorso il weekend?
Oggi, dopo il recap sulle passerelle di Milano, vi mostro una selezione di scatti di street style. Come sempre, neve e freddo non hanno fermato il popolo della monda: tra chi ha esibito gambe nude e chi si è impavidamente (o stupidamente) scoperto come se fosse primavera inoltrata, il colore, le stampe, il matchy-matchy e l'eccentricità hanno dominato le strade della città.
Qual è il vostro look/ accessorio preferiti? Fatemelo sapere nei commenti :)

Hi guys and happy monday! How was your weekend?
After the fashion shows' recap I've done on Saturday, today I show you some street style shoots. As always, snow and cold weather didn't stop fashionable people: among those who have shown bare legs and those who have bravely (or stupidly) worn spring clothes, colours, prints, matchy-matchy and eccentricity have dominated the city's streets.
Which is your favourite look/ accessory? Let me know by leaving a comment :)

10 marzo 2013

Miss Dior "La Vie en Rose"

"Fatemi un profumo che sappia d’amore." - Christian Dior

"La Vie en Rose", corto diretto da Sofia Coppola e interpretato dalla mia attrice preferita, Natalie Portman, ci porta nell'universo delle fragranze Dior, che con le loro note delicate ma intriganti, raccontano storie d'amore senza tempo.
Miss Dior ha un bouquet floreale frizzante che sa di primavera. L'Arancia Sanguinella dà un tocco di freschezza, l'Essenza di Neroli di Tunisia e la Rosa Damascena Turca e Bulgara rendono elegante il cuore della fragranza; infine il Patchouli dell'Indonesia regala densità e charme a questo profumo.
Tutti i vestiti indossati da Natalie Portman nel film sono le prime creazioni Dior Haute Couture realizzate dal nuovo direttore artistico di Christian Dior Couture, Raf Simons.

9 marzo 2013

MFW: recap F/W 2014

Buongiorno a tutti e buon weekend.
Dopo quello di New York e quello di Londra, oggi il recap della settimana della moda di Milano.
Farvi un vero e proprio recap era impossibile, dato l'alto numero di show e grandi nomi della moda. Così ho deciso di mostrarvi, per ogni sfilata (non tutte eh!) la mia uscita preferita.
Fatemi sapere quale passerella vi ha incantato maggiormente ;)

Hi guys and have a great weekend.
After the New York and London recaps, today I show you the Milan fashion week's one.
my favourite outfit of each fashion show (almost of them).
Let me know which is your favourite catwalk ;)

6 marzo 2013

Women Like You: le 10 finaliste

Buongiorno a tutti ragazzi, certamente ricorderete il progetto Women Like You realizzato dal marchio di gioielli Pandora in collaborazione con il Forum della Meritocrazia (ve ne ho parlato qui e qui).
Il concorso, conclusosi a metà dicembre, è stato indetto per premiare il talento delle donne straordinariamente normali, donne comuni, come tutte noi, ma con dei progetti importanti in mente per cambiare la vita di chi sta loro intorno.
In tantissime hanno partecipato e dopo una lunga decisione, una giuria composta da quattro donne di successo (Cristina Parodi, Geppi Cucciari, Francesca di Carrobio e Margherita Granbassi) ha selezionato le 10 finaliste. A ognuna di loro andrà uno dei braccialetti che abbiamo realizzato io e le mie 9 colleghe blogger; inoltre, tra tutte le finaliste, verrà anche scelta la vincitrice assoluta che riceverà € 10.000 per acquistare beni e/o servizi per realizzare il suo progetto.
Dopo aver condiviso con voi la mia intervista e il video riassuntivo della giornata che io e le altre blogger abbiamo trascorso nella sede di Pandora a Milano, oggi voglio presentarvi ufficialmente le 10 finaliste del concorso. I progetti mi hanno davvero toccato e un paio addirittura commosso!
Finalmente domani sera, sempre a Milano, si terrà l'evento conclusivo durante il quale verrà decretata la vincitrice assoluta del concorso.
Non sto nella pelle: devo scoprire ancora quale sarà il mio compito e soprattutto non vedo l'ora di sapere a quale delle finaliste andrà il braccialetto che ho realizzato :)

5 marzo 2013

Inspirational #23: Cara Delevingne

NOME: Cara Delevingne
ETÀ: 20
NAZIONALITÀ: inglese
LAVORO: modella; attrice (ha recitato un piccolo ruolo in Anna Karenina)
BIO: sorella minore di Poppy e Chloe Delevingne, Cara è stata eletta come miglior top model nell'anno 2012, sfilando come modella di punta su numerose passerelle in tutto il mondo. E' attualmente il volto di tutte le campagne Burberry.
STILE: lontana dalla passerella, Cara è una ragazza normale. Ama portare pantaloni skinny, giacche e felpe oversize, berretti, borse capienti, t-shirt stampate e scarpe basse. Ha una predilezione per il vintage.
SEGNI PARTICOLARI: sopracciglia folte, un repertorio di smorfie buffissime e un odio fortissimo nei confronti dei... tacchi alti!

NAME: Cara Delevingne
AGE: 20
NATIONALITY: british
JOB: model; actress (she had a small role in the film Anna Karenina)
BIO: she's the younger sister of Poppy and Chloe Delevingne; Cara has been elected as the best top model in 2012 and she was the most important model in many fashion shows all over the world. At the moment she's the face of all Burberry's ad campaigns.
STYLE: in the daily life, Cara is a very common girl. She loves skinny trousers, oversize jackets and jumpers, caps and beanies, maxi bags, printed t-shirts and flat shoes. She also has a big crush on vintage clothing.
PARTICULAR SIGNS: thick eyebrows, a range of weird and funny faces and a huge hate towards... high heels!

4 marzo 2013

Haul #1: Si Saldi Chi Può

In moda veritas haul #1
Tra qualche giorno finiscono i saldi ed io mi sono finalmente decisa a mostrarvi il mio bottino. In realtà durante i saldi ho comprato molte cose, ma perlopiù delle nuove collezioni - sì, sono decisamente snob -.
Per quelle dovrete aspettare un post apposito ;)
Fatemi sapere qual è il vostro pezzo preferito!

Sales are going to finish in a few days and finally I show you what I've bought. To be honest, I bought a lot of clothes, but they are from new collections - yes, I'm snob indeed -.
So, you have to wait to see them ;)
Let me know which is your favourite piece!

3 marzo 2013

Paula Cademartori is my homegirl (Grazia.it Fashion Contest)

Paula Cademartori
Buona domenica a tutti.
Il contest indetto dalla redazione di Grazia.it per entrare a far parte della sua IT Family si avvia al termine.
L'ultima challenge che ci è stata lanciata è all'insegna della creatività e dello styling ( adoooro! ).
In che cosa consiste quest'ultimo step? Semplicissimo!
Siamo stati invitati a sbirciare nello shop del sito e a selezionare uno degli item. Una volta scelto, ci è stato chiesto di creare un outfit intorno a quell'accessorio ispirandoci alle sezioni del sito Get The Look o Top List.
Io non ho avuto dubbi: mi ha colpito una borsa di Paula Cademartori, designer italo-brasiliana che ha rubato il cuore di molte fashion victims e non solo.
Le borse di Paula sono femminili, compatte, versatili e a blocchi di colore, dettaglio che adoro follemente.

2 marzo 2013

LFW: Trends for F/W 2014

Burberry Prorsum fashion show, February 2013
Dopo il recap della settimana della moda di New York, è il turno di quella di Londra.
Nonostante le sfilate nella swinging city siano decisamente inferiori a quelle della grande mela, non sono mancati i grandi nomi della moda, le super top model e i colpi di scena.
Oltre alle tendenze già proposte sulle passerella newyorkesi e agli amati evergreen, ecco cosa ci aspetta nella prossima stagione A/I 2014. Enjoy it!

Hi guys and have a nice weekend !
After the short recap about New York Fashion Week fashion shows, today it's all about London Fashion Week.
Next to the commonest trends also seen on NYC catwalks and loved evergreen, here you are some previews for next F/W 2014 season. Enjoy it!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...