18 marzo 2014

MFW || Alberto Moretti, Car Shoe, Bruno Magli, René Caovilla

L'ultimo giorno della mia short MFW si è aperto con un susseguirsi di presentazioni all'insegna dell'accessorio per eccellenza, venerato da tutte le donne del mondo: la scarpa.

Prima tappa è stato lo showroom di Alberto Moretti che per la nuova collezione A/I 2014-15 dedica le sue opere d'arte su tacco alla Marie Antoinette di Sofia Coppola, pellicola che ha divertito e incantato migliaia di donne, me compresa (mi ha fatto pure piacere Kirsten Dunst, il che è tutto dire!)
La collezione è pensata per una Maria Antonietta contemporanea e un po' borderline, a metà tra una donna elegante e in carriera il giorno, e una femme fatale che la notte si aggira per club indossando abiti succinti e provocanti. Non a caso le suole delle scarpe, decorate con le iconiche e divertenti frasi di Moretti, recitano "Life is a Party" (sinistra) e "Dress Like It" (destra).

La linea, come sempre, presenta una varietà ampia di modelli, dallo stiletto alla ballerina, dalla slipper allo stivaletto, dalla stringata maschile fino allo stivale dalla lunghezza smisurata, ben sopra il ginocchio e oltre la coscia, per chi non ha paura di osare. Le calzature sono ispirate e delineate sulle forme femminili, fatte per avvolgere la caviglia e la gamba ed esaltare la bellezza delle donne.
Anche la palette è variegata: oltre ai basici nero, marrone e rosso scuro, anche tocchi di azzurro acceso, fucsia, beige, ciclamino. Rivoluzionario anche l'uso delle stampe: accanto all'intramontabile animalier su cavallino, anche effetti ottici di pizzi, ricami floreali e un modello con deliziosi macarons, i dolci preferiti da Maria Antonietta.
Tra tutti i modelli presenti, mi ha colpito quello ispirato al corpetto delle dame, con tanto di intreccio di fili e fiocco. Veramente d'ispirazione!

Tappa successiva Car Shoe, che ancora una volta reinventa il modello di punta del brand - il mocassino - e lo propone in diversi tessuti, forme e colori, aggiungendo anche qualche dettaglio vezzoso, come le adorabili nappine.
Molto predominanti anche le stampe: uno studio sulla stampa animalier molto meticoloso che la ripropone su sei calzature totalmente diverse e una reinterpretazione del camouflage, protagonista della linea P/E 2014, che nell'invernale decora sneakers coloratissime.

Un'altra conferma è Bruno Magli, che stagione dopo stagione, sa reinventarsi e risultare sempre al passo coi tempi, femminile, prezioso ma anche molto versatile e a tratti divertente.
L'ispirazione di questa nuova collezione A/I 2014-15 sono gli anni Settanta, le pagine patinate di Vogue, la pelliccia declinata su capispalla e accessori, il genio creativo di Walter Albini e la bellezza misteriosa e complessa di Romy Schneider, divisa tra due anime: una sorridente e rilassata, l'altra algida e nobile.
Nelle calzature donna di Bruno Magli ritroviamo tutto questo: dai sandali con pelliccia colorata intorno al cinturino alle chanel con tacchetto basso e fiocco dècor sul davanti, dal tessuto di tweed bouclé alle applicazioni preziose di cristalli, perle e swarovski. E ancora patchworks cromatici, colori vibranti, stampe che ci conducono versi paesi lontani, inserti metallici e a rete.
Tra tutte le proposte, quella che maggiormente mi ha colpita sono stati i mocassini col tacco, con quell'allure tipicamente anni 70s, il tacco a campana e le tinte metallizzate.

L'ultima collezione che ho potuto ammirare nel corso di questa fashion week è stata quella di René Caovilla, una delle presentazioni che maggiormente attendevo e che come sempre mi ha lasciato con gli occhi a cuore.
Una collezione grintosa, a tratti grunge, con dettagli in pizzo, metallo, pelliccia fluo, ricami di pietre e borchie. L'eccesso del barocco incontra la forza del rock dando vita alla linea Barock, che unisce lo stile underground ad un gusto rètro caratterizzato da squisito dall'opulenza delle cromie barocche.
Rigore e sensualità si incontrano e scontrano su tacchi sottili a volta specchiati, su stringate in pizzo e cristalli, su deco appuntite, slipper in velluto, tronchetti e biker gioiello, simbolo per eccellenza del connubio ba-rock.


To stay updated on all my blog posts, follow In Moda Veritas also on:

8 commenti:

  1. Sono tutte talmente belle che non saprei scegliere....anche se forse le mie preferite sono quelle di Caovilla, forse... ;)
    Un bacio
    Lucia
    www.legallychic.org

    RispondiElimina
  2. FAVOLOSE!!!!!! Mi piacciono tutte da impazzire ;))

    Miss Piggy

    RispondiElimina
  3. Troppe scarpe, mi gira la testa!!
    Io sono impazzita a vederle tutte in un giorno solo!
    I tacchi vertiginosi e la suola glitter di René Caovilla mi hanno fatta pensare a folli serate per divertirsi con le amiche, i classici mocassini di Car Shoe a pomeriggi passati a passeggiare, le scarpe con tacco basso di Bruno Magli a come vorrei che fosse il mio guardaroba di lavoro e le sensuali e femminili scarpe di Alberto Moretti al primo appuntamento con l'uomo dei sogni!!

    XOXO

    Cami

    Paillettes&Champagne

    RispondiElimina
  4. Una più bella dell'altra!
    www.agoprime.it

    RispondiElimina

In Moda Veritas | Fashion with a bit of irony ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...