11 febbraio 2013

C.R.I.P.A.

In Moda Veritas - C.R.I.P.A.
Ricordate il C.R.E.P.A. (Comitato per la Riabilitazione degli Elfi Poveri e Abbrutiti) fondato da Hermione Granger nel quarto volume della saga di Harry Potter?
Bene, io voglio fondare il C.R.I.P.A. (Comitato per la Riabilitazione dell'Ironia Povera e Abbrutita) perché mi sono rotta le palle scatole.
Di che cosa? La lista è lunga: dell'ipocrisia, del buonismo, del buon viso a cattivo gioco sempre e comunque, della gente che, siccome non ha l'intelligenza di ribattere in maniera civile ed educata, offende, e della mancanza di ironia, appunto.
Io mi chiedo: ma il senso dell'humour l'hanno distribuito solo agli inglesi? Non gli bastavano il the delle cinque, i Beatles, la regina con tutti i suoi cappellini, il cheesecake e Burberry? Mamma mia che avari..
L'ironia, assieme al congiuntivo e al buongusto, sta lentamente scomparendo, in Italia e nel resto del mondo.
Hot or Not?, la mia rubrica fissa del giovedì, sta diventando un caso mondiale.

Dopo ogni puntata ricevo diversi commenti o e-mail, in cui me ne vengono dette di tutti i colori.
Sei immatura. Sei disgustosa. Mi rammarico che esistano al mondo blogger come te. Come osi denigrare le persone!? Ci provi gusto a offendere e deridere la gente? La tua rubrica mi fa schifo. Mi fai pena. Ma ti sei vista? Ti vesti di merda e poi hai anche il coraggio di criticare me? Ma non ti vergogni? Sei patetica, tu e la tua misera manciata di: follower su GFC, fan su Facebook, follower di Bloglovin', follower di Twitter, voti di Grazia - i capelli non me li criticano mai, però, evidentemente sanno che ne ho troppi e non reggerebbero il confronto! -. Non capisci nulla di moda. Non hai stile. Sei ridicola. Cresci!
Potrei continuare, ma credo di aver reso il concetto.
La cosa "buffa" è che tali insulti commenti provengono nel 90% dei casi da utenti anonimi, stranieri, che dimostrano di non conoscere la rubrica, il suo intento e, soprattutto, che non leggono.
Non voglio generalizzare e dire che gli stranieri siano tutti cafoni, anzi, in Italia ce ne sono fin troppi, eppure i blogger italiani finiti nei not (a parte qualcuno) mi hanno scritto dicendomi che, nonostante tutto, apprezzano la mia sincerità, che è bello leggere ogni tanto critiche negative e non i soliti e avvilenti "wow, bello, carino" e che si sono fatti una risata.
Perché la mia rubrica è nata per quello: per farsi una sana risata.
Nella moda si prendono tutti troppo sul serio e questo fa male alla salute.
Lo slogan del mio blog dacché l'ho aperto è: "In Moda Veritas, la moda con un pizzico di ironia, perché l'ironia è un accessorio che non passa mai di moda".
E io ci credo fortemente, ciecamente, inesorabilmente.
L'ironia è il sale della vita. L'ironia, insieme alla cultura e alla bellezza, salverà il mondo. Un mondo senza ironia è un mondo cupo, grigio, triste. E' un mondo in cui non vale la pena di vivere.
Ma gli stranieri sembrano non capire: non leggono, non si soffermano. Si limitano a guardare quel not rosso, implacabile e demoniaco che nemmeno Caronte.
Lo prendono come se al suo posto ci fosse scritto qualcosa di offensivo nei confronti della madre.
Sono sempre stata chiara: Hot or Not? giudica outfit, non persone. Giudica un singolo look, non uno stile. Giudica abiti e abbinamenti, non carattere o personalità.
Mi è stato detto che io non ho capito niente del blogging, che il blogging è condivisione di stile (sharing your personal style, ndr). A me pare invece che TU non abbia capito un cazzo, tesoro, e scusami tanto.
Fare blogging è condivisione, sì, ma a 360°: non solo di stile - e smettiamola con questa storia che il vero e unico fashion blogger degno di nota è l'outfit blogger -, ma anche di idee, gusti, pensieri.
Che senso ha la condivisione se si devono condividere solo parere positivi, da ruffiani, complessi quanto un pensierino delle elementari? Dov'è il confronto sano, la discussione, la reciprocità, l'anima del blogging?
Lo trovo un pensiero molto fascista: "Pensa cosa vuoi, purché sia quello che vogliamo noi!". Colcazzoh.
Io penso/dico/scrivo cosa voglio. Non mi interessa stare simpatica a tutti. Io voglio essere onesta e sincera. La sera voglio andarmene a letto in pace col cervello e serena. Non voglio piegarmi e dire cosa gli altri vogliono sentirsi dire solo perché così non avrò rotture di maroni.
E anche quando mi dimostro disponibile, anche quando rispondo alla lunga mail piena di offese della signorina indignata di turno, questa evidentemente a corto di argomentazioni valide, decide di ferire: in quanto a contenuti di qualità, il tuo blog scarseggia.
Non mi ritengo la guru del blogging. Potete criticarmi su tutto, ma non ditemi che il mio blog è privo di contenuti o scarseggia in qualità: scrivo di tutto (moda, lifestyle e beauty), parlo di moda a 360° (collezioni, prodotti, new talents, tendenze, IT bags/shoes/items), guardo la moda che sfila in passerella e quella che cammina per strada, curo in modo maniacale la forma, lo scritto, il mio italiano e pure l'inglese e poi cerco di far ridere. Con la mia rubrica e la mia ironia.
Mi voglio convincere che sia tutta colpa delle barriere linguistiche e che Google Translate sia demoniaco. L'alternativa (la gente è maleducata e scrive senza ragionare) mi spaventa.
Chiedo scusa se come al solito vi ho ammorbato. Avevo in mente tutt'altro post per oggi, ma lo spirito del blogging è condivisione e io oggi avevo bisogno di condividere con voi il mio avvilimento. E di ringraziarvi per essere persone ironiche.
Gli ironici sono un popolo eletto, che merita di essere preservato. Amen.


To stay updated on all my blog posts, follow In Moda Veritas also on:
Facebook | Twitter | Bloglovin' | Instagram (@gretamiliani)

120 commenti:

  1. Penso sia inevitabile quando critichi qualcuno, anche solo per look troppo audace, ricevere una critica "di ritorno" da parte di qualcuno che non è d'accordo. Premesso che da qui a offendere ne passa, se uno si espone pubblicamente con un giudizio deve accettare che qualcuno non sia d'accordo. Se poi questo qualcuno è un maleducato, cavoli suoi, significa che gli manca qualche fondamento del vivere comune. Quindi tu, secondo me, dovresti continuare a fare quello che fai dimenticandoti di chi, per esprimere il proprio dissenso, usa toni accesi. Che sarà anche una conclusione banale, ma o fai così o blocchi la rubrica. Il che non mi sembra una grande idea, dato che ormai è un tuo "marchio di fabbrica"!

    Bacio,
    Giada

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piuttosto che bloccarla, mi taglio un braccio :)
      Lo dico sempre anch'io che quando ci metti la faccia, devi accettare il pacchetto completo (critiche e apprezzamenti). Da qui alle offese gratuite per mancanza di intelligenza, però, ne passa.
      Grazie per le tue parole, un bacio e buon lunedì!

      Elimina
    2. Sono d'accordo con Giada. Ormai la tua rubrica è un tuo "marchio di fabbrica" e non vedo il tuo blog senza.

      Non pensavo che fossero gli stranieri a scriverti messagi di cattiveria. Sono comunque del parere che adesso c'è veramente una saturazione di personal style bloggers e tra questa migliaia c'è chi di ego blogger è passato a egocentrico pensando che deve sempre ricevere complimenti su come si veste.
      Penso che ci sia una puzza di orgoglio per alcuni che sono personal style bloggers e che dimenticano che aprire un blog significa esporsi a critiche postive o negative.

      Per quanto mi riguarda, non ti preoccupare che il pizzico di ironia ce l'ho. Non solo gli inglesi hanno humour, ti riassicuro subito in Francia, ironia e cinismo fanno parte del nostro senso dell'umorismo.

      La critica è sempre difficile da ricevere anche per chi ha una grande apertura di mente. Il tuo post dimostra che tu ascolti tutti i tuoi lettori, quelli che ti leggono e che ti amano come quelli che ti leggono e non ti amano e per me questo è importante. Amo la tua sincerità e il fatto che tu sia sempre pronta al dialogo. Se questi qua non lo capiscono beh è che sono meri idioti quindi lasciali stare !

      Un bacione Greta!

      Shug

      Elimina
    3. Grazie davvero. Ovviamente con stranieri intendevo i non-italian speaking, spesso e volentieri al di là dell'oceano.
      Forse è davvero solo un problema di cultura e lingua, perché tutti quelli che non devo usare google translate, si fanno una risata.
      Vedrò di ovviare anche a questo!
      Un bacione

      Elimina
  2. certo per le critiche c era da aspettarselo pero in fondo nn mi sembri mai offensiva e poi vari e questo mi fa piacere, spaziando tra le bloggers.

    RispondiElimina
  3. Guarda, condivido questo post sul mio profilo facebook perchè ho il tuo stesso pensiero da molto tempo prima che aprissi il mio blog. Un blog come il tuo, ricco di contenuti, apprezzabili o meno. Purtroppo la cattiveria prende il sopravvento, ed è un vero peccato, considerando che a parlare non sono le new Franca Sozzani, bensì ragazze e ragazzi accomunati da una passione quale è la moda : se tutto ciò non ci fosse il blogging sarebbe qualcosa di bello, sarebbe condivisione, appoggio reciproco, sarebbe incontrarsi tra di noi, sarebbe divertente ma altro non è che la lotta alla sopravvivenza del migliore, di chi ha più like, più followers, più apprezzamenti. Perchè se non apprezzi il suo outfits chiaramente non c'hai capito una beata miii...ia.
    Nel tuo caso Greta, mi sentirei onorata nel ricevere determinate mail, anche se dopo un pò la situazione si fa pesante, perchè nonostante tutto, se il mittente è anonimo è già tutto un programma, se ha il coraggio di associare il suo nome alle minchiate che ti scrive allora sarebbe da fare un bel copia e incolla di ciò che dice e vediamo se i suoi fan diventano una manciata, come definisce i tuoi. Forza eh! :)

    Giada.

    http://myfashionmode-giada.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le e-mail me le tengo, ma non sarebbe nel mio stile sbatterle in faccia a qualcuno. Mi ritengo troppo superiore e signora :)
      Grazie mille comunque, condividi pure, anzi, grazie!

      Elimina
  4. A me la rubrica piace tanto e ci rido e mi diverto...continua per la tua strada e lascia stare tutti...bacini!!
    WWW.ZAGUFASHION.COM
    ZAGU FACEBOOK PAGE
    bloglovin follower

    RispondiElimina
  5. Sinceramente è da poco che ho iniziato a scrivere sul blog, e quindi è poco tempo che commento altri blog. Se commento positivamente è perchè effettivamente un outfit, o un articolo mi è piaciuto. Le poche volte che mi è capitato di commentare, dichiarando il mio disaccordo, ma sempre con educazione, ho ricevuto risposte inverosimili, e premetto che non avevo criticato, avevo solo espresso il mio parere.
    Credo sia giusto che tu possa esprimere il tuo pensiero, fino a prova contraria viviamo in una democrazia, soprattutto perchè avere un blog significa esporsi, ricevere approvazione, ma anche critiche, che devono essere costruttive e non offensive, che magari possono aiutare a migliorare in ogni caso.
    Quindi passa sopra a queste mail e queste parole sprezzanti, che alla gente spesso la sincerità dimostrata da altri da fastidio perchè loro per primi non sono in grado di essere limpidi nei loro pensieri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, è capitato anche a me.
      Finché dici bello di tutto, ok! Sembrano tutte zucchero e miele.
      Come provi in modo educato a dire "a me non piace perché" dando ragioni valide, ecco che diventano un'idra a 3 teste...follia pura!

      Elimina
  6. se qualcuno ti critica vuol dire che hai attirato l'attenzione, vuol dire che stai facendo qualcosa di interessante.
    io non sarei sopravvissuta senza ironia, senza il saper prendermi in giro e credo che non bisogna mai e poi mai fermarsi solo perchè qualcuno non apprezza il tuo operato. perchè per una persona che non ti adora, ce ne sono altre due invece che lo fanno. ;)

    RispondiElimina
  7. "Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.."
    Devi andare avanti per la tua strada, perchè l'unica cosa importante è che tu sia orgogliosa e soddisfatta del lavoro che fai!
    Può non piacere ed è lecito che sia così, ma non ha senso insultare nessuno perchè una cosa non piace..alla fine fanno peggio loro perchè tu non ti sei mai permessa di giudicare la persona mentre questi anonimi (che poi sono proprio dei vigliacchi perchè se una persona non ha il coraggio di mettere un firma a ciò che dice si può solo definire tale) non si fanno tanti problemi mi pare ad essere maleducati e volgari.
    Il blogging non ha regole fisse, ognuno lo ritaglia a sua misura ed è questo il bello!
    Se ben ricordo (a qualcosa dovrà pur servire studiare legge) la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo sancisce la libertà d'espressione, proprio all'articolo 19..forse qualcuno dovrebbe rileggerselo, ma io che sono magnanima glielo riporto subito qui, così non deve nemmeno sforzarsi a googlarlo!

    "Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere."

    XOXO

    Cami

    www.paillettesandchampagne.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie avvocato :D
      Io ringrazio anche l'art. 21 della nostra Costituzione ;)

      Elimina
  8. Già dal titolo di questo post si capisce molto di te: anche se puoi esserci rimasta male per le critiche che hai ricevuto la tua visione è ironica, anche se un po' di amarezza è normale che ci sia. Anche se io sul mio blog pubblico principalmente i miei look penso che quelli come il tuo siano molto interessanti per la varietà di argomenti che tratti e per il modo in cui lo fai, sempre pungente ma anche divertente (ironico, appunto!), senza contare che ognuno esprime la propria idea nel modo che più gli è congeniale e per come gli riesce meglio. Certo posso capire che possa non fare piacere vedersi nei not ma è la tua rubrica, sono i tuoi pensieri ed è il tuo blog! Se scrivessi insulti o cose offensive sarebbe un altro discorso, ma così non è... A me piace la tua rubrica, e se dovessi finire nei not stai attenta che ti rigo la macchina (guarda che sto scherzando :D) Baci e stai su! :)
    Fabiola

    wildflowergirl

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non scoprirai mai dove abito muahmuahmuah *risata malefica*
      Grazie per le tue parole, un bacio a te

      Elimina
  9. Intanto sappi che già ti adoro per aver citato la mia alter-ego Hermione...

    Scherzi a parte, io voglio solo dirti grazie per la tua rubrica ironica ma mai offensiva, grazie per la tua ironia, grazie per le risate che mi fai fare!
    E poi prendersi troppo sul serio fa male, ti escono le rughe d'espressione precocemente!

    Vorrei dire tante cose sull'ipocrisia che circola in certi ambienti "virtuali", ma non so se sia questo il luogo adatto, anche perchè poi la vivo in modo marginale, mi limito ad osservare...

    Però concordo con te, fare blogging non significa giudicare tutto AMAZING, grazie al cielo...




    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio "emeising" è diventata una parola statement.
      Dio ce ne liberi. Quello che sta in cielo o quello che governa il blogging :D
      Quanto alle rughe, l'ironia mi serve per combatterle, viste quante me ne vengono a causa del troppo pensare!

      Elimina
  10. Greta, sei una brava blogger e un brava scrittrice. Il tuo blog è uno dei pochi che leggo veramente tutti i giorni perché mi piace ma soprattutto perché mi fa sorridere. Credo che sia così per la stragrande maggioranza dei tuoi lettori che comprendono il senso dell'ironia. Purtroppo qualcuno che critica c'è sempre, è inevitabile, ma proprio perché sono quelli che non si soffermano a leggere tutto l'articolo non puoi prendere le loro critiche in modo costruttivo. Quando qualcuno ti dirà qualcosa di negativo ma fondato e ragionato allora potrai prenderlo come un consiglio. Per ora, invece, continua a scrivere con la tua ironia che noi ti leggiamo volentieri e ci rallegri la giornata!

    Silvia

    Ps. Io sto continuando a votarti a grazia, ma quando si sa il risultato?? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Silvia. Il problema è che queste persone credono che le loro ragioni siano fondate e valide.
      Quanto al concorso, grazie davvero. Purtroppo non si sa ancora nulla. Appena ci sono news, vi metto al corrente ;)

      Elimina
  11. La psicologia vuole che l'ironia sia una capacità che viene sviluppata per la prima volta attorno ai sei - otto anni di vita. Questo vuol dire che i bimbi, già alle elementari, iniziano a capire battute e sarcasmo. Purtroppo temo che questa forma di intelligenza "obliqua", se non praticata costantemente, venga dimenticate...tanto da non capire più la differenza tra gioco e maleducazione. Se gli altri non capiscono qual'è la differenza, peggio per loro!
    Greta, continua così che il fashion blogging ti deve tanto per l'onestà dei tuoi giudizi!
    xoxo
    G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono tuttora così impegnata ad allenare l'ironia, che non ho tempo per andare in palestra :D

      Elimina
  12. Cara Greta,
    molta di quella gente che dice di "capire di moda" solo perchè ha uno style blog è davvero ignorante.
    Te lo dice una che ha studiato la moda con due lauree, ci lavora, e la conosce abbastanza (senza presunzione, perchè non mi sento nessuno).
    Qualche giorno fa ho letto su un blog "il mio bel maglioncino molto Dolce e Gabbana", invece era la copia esatta dell'ultimo Balmain.
    Ecco, non farti scoraggiare da questa gente, per cui la moda si riduce al saper abbinare un paio di cose indosso.
    La moda è un'altra cosa, e da anni vive sull'ironia e sulla capacità di far parlare.

    Quindi vai avanti, perchè per me sei perfetta così.
    Baci e Buon Lunedi

    http://standoutfashionblog.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille.
      Purtroppo a volte mi ritrovo anch'io a pensare che alcuni che si auto-innalzano a dei dello stile, in realtà non ci capiscano niente. Poi però mi fermo a pensare e ho il dubbio di essere troppo presentuosa.
      Il fatto è che per me la moda, benché libera e democratica, si fonda su determinate regole di volumi, proporzioni e abbinamenti, che vanno rispettati, pur interpretandoli in chiave personale.
      Evidentemente per molti sbaglio! Un bacio

      Elimina
  13. Non te la prendere e continua a bloggare (e vivere) divertendoti anche...e poi..sì, in Italia molti sono sprovvisti di ironia.. in Toscana, quasi ovuqnue, non si sopravvive senza, noi siamo così...e quante volte ci capita di essere guardati male, perchè diamo per scontato che gli altri la capiscono e invece,no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da campanilista quale sono, w la Toscana :D

      Elimina
  14. l'umorismo è morto da un sacco di tempo, purtroppo. Io penso che chiunque si metta in vista è soggetto a critiche, quindi poi non se la deve prendere con chi esprime un giudizio negativo per di più argomentato... Ma la gente è strana, quindi non va sempre così! Non ti far venire il mal di fegato greta, continua con la tua rubrica e chiessenenfregaaaa! ;)

    Lauren V.
    http://modecontemporanee.blogspot.it
    facebook page

    RispondiElimina
  15. Greta concordiamo in pieno con te. Sei sagace ed ironica. Dici le cose come stanno e soprattutto sei dotata di spirito cosa che evidentemente non è da tutti!!! E poi molta gente dovrebbe ringraziarti perché nel bene o nel male ....intanto se ne parla !!!;) Un bacione continua così.
    Francesca
    ♥ The Shocking Radiance ♥
    ♥ The Shocking Radiance Facebook Page ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, vaglielo a spiegare che l'audience fa comodo nel bene e nel male -.-

      Elimina
  16. Ciao! :) Quanto condivido ciò che dici. Hai scelto proprio uno slogan fantastico! Anche io ricevo spesso commenti negativi anonimi. :/
    Viva l'umorismo e la sincerità!!! <3 http://thelittledreamerbyep.blogspot.it/2013/02/amle-macef.html#comment-form

    RispondiElimina
  17. Possono dire tutto ma non che In moda veritas sia privo di contenuti, è uno dei blog più completi, che leggo sempre con piacere che tu abbia scritto 2 righe o un poema.
    Aprendo un blog sai comunque che con i follower e tutte le persone che amano il tuo lavoro, ci sarà sempre qualcuno che ha qualcosa da ridire.
    Io certe critiche me le farei scivolare addosso, persone che non hanno neanche il coraggio di firmarsi, di assumersi la responsabilità di quello che dicono non valgono la tua attenzione.


    http://thefashionshadowbygiulia.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie..non tutti amano i miei poemi XD

      Elimina
  18. Oltre ad essere d'accordo con te, ti dico che leggere il tuo post mi ha fatto sorridere :D
    Torna presto a trovarmi su Cosa Mi Metto???
    Win a Brighthouse Baubles necklace!!

    RispondiElimina
  19. bene o male purché se ne parli!!!
    coraggio, cerca di fartele scivolare, sono gli imprevisti del mestiere!
    esponendoti così le critiche sono prevedibilissime!!!
    siamo tutte con te!
    http://www.larmadiodivenere.com/2013/02/in-or-out-geppi-cucciari-portrait-of.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, gli inglesi direbbero "you're my strenght" :)

      Elimina
  20. ciao, mi piace molto il tuo blog! E' cosi ispirante e pieno di creatività :) che ne diresti di seguirci a vincenda? Fammi sapere <3

    http://gowestyoungcowgirl.blogspot.com

    RispondiElimina
  21. Ciao Greta, a questo punto penso che il problema sia davvero linguistico e adesso capisco in pieno la tua voglia di rendere la rubrica più internazionale, ma la fregatura sta nel fatto che le sfumature ironiche nella traduzione si perdono almeno per il 60%. In alcuni casi si svilisce così tanto la forma da diventare automaticamente sarcastica!!!
    Il mio consiglio rimane quello di lavorare sulla grafica della foto, più che sul testo.
    In pratica: il testo lo lasci in italiano (a quanto pare le blogger italiane, accettano le critiche e se ne fanno una ragione) mentre le foto le ritocchi con frecce scritte in inglese, stelle e cuoricini. Sì insomma simboli che possono capire tutti e che puoi applicare facilmente in tre secondi sia con "Paint" su sistemi windows che con "Anteprima" nei vari Mac. Non ti avvilire, ma soprattutto, non farti il sangue marcio!!!
    Alessandro - http://www.thefashioncommentator.blogspot.it

    RispondiElimina
  22. Ciao Greta,
    io non commento mai ma ti leggo sempre, ma oggi voglio palesarmi per darti il mio sostegno. Le critiche dalle persone che non perdono neanche tempo a leggere cosa si sia scritto nel post cestinale, il problema è loro non tuo, tu continua così, io adoro la tua rubrica del giovedì, mi piace il tuo modo di scrivere, la correttezza della lingua (e ti assicuro che è rara trovarla nei blog ai giorni nostri...) e la tua ironia.
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per esserti palesata appositamente. Lo apprezzo moltissimo, un bacio

      Elimina
  23. ma... il purché se ne parli non vale più? ad ogni modo lasciati scivolare tutto, la tua è una rubrica troppo divertente ;)

    Federica

    La ragazza dai capelli rossi

    RispondiElimina
  24. aggiungerei che anche l'educazione sta scomparendo... e questi commenti ne sono la prova!! A parte che sta gente oltre a non avere il senso dell'umorismo - che forse scompare con il translate - non ha nemmeno un pò di umiltà di pensare che non a tutti piacciono le stesse cose.
    Io, che ho mooooolti meno lettori di te, sono stata insultata (sempre da anonimi) perchè scrivevo i miei pensieri... che nel mio caso vorrei dire "ma non venire a leggere, no?".
    Evidentemente cara Greta, non hanno di meglio da fare che sfogare le proprie frustazioni. Vai avanti così e vedrai che vincerai su di loro e la loro pochezza.

    La Tonnina

    RispondiElimina
  25. io dico che potrei amarti <3 !
    no vabbè a parte il fatto che ho riso troppo nella parte "che nemmeno Caronte" sei un genio!
    condivido in pieno ogni tua singola parola! soprattutto basti pensare che un singolo Look può piacere o meno a piu persone...è una cosa soggettiva! non capisco questo estremo bisogno di dover piacere a tutti e per forza. recentemente mi sono cimentato in qualche outfit richiesto da alcuni brand (dopo 2 anni che ho aperto il blog) mi diverto a fare foto ma nulla di che, ho ricevuto commenti positivi e negativi ma onestamente....non mi importano tanto!
    io mi vesto come voglio e soprattutto come amo farlo. se piace bene se non piace va bene lo stesso..alla fine dei conti ed alla fine della giornata devo stare bene io con me stesso.
    poi cavolo..la moda è divertimento! piu risate piu sorrisi e meno incazzature per un NOT -.-''
    xoxo

    Syriously in Fashion
    Syriously Facebook Page

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per il "genio", troppo buono :)

      Elimina
  26. Io sono con te... L'ironia è fondamentale nella vita e credo che non ci si debba prendere troppo sul serio... Probabilmente chi ti scrive non capisce oppure ha proprio la coda di paglia!

    Boo di insanebazar.com

    RispondiElimina
  27. ...vero cara...anche perchè la maggior parte delle volte le persone soprattutto straniere...non si soffermano a leggere...io penso che la tua rubrica sia meravigliosa...e penso che per essere dei buoni blogger...ma anche più concretamente nella vita...accettare le critiche ci fa delle persone migliori...
    buon inizio settimana cara
    vendy

    NEW POST!!!
    Follow me on:
    the simple life of rich people blog
    twitter @simpleliferichP
    instagram @hesimplelifeofrichpeople
    viddy thesimplelifeofrichpeople

    RispondiElimina
  28. La tua ironia rende unico il tuo blog e lo rende veramente tuo, perchè è una tua caratteristica, che apprezziamo molto!!
    Gli insulti che ti arrivano sono davvero tristi!! Ci dispiace molto, ma a quanto pare sono fatti da persone che non meritano attenzione!! Meglio commenti negativi ma sinceri, che positivi ma finti!!!!
    Continua così, Greta!!!!! Hai tutto il nostro appoggio!!!
    Kisses
    Francy&Stef
    chicwiththeleast.blogspot.it

    RispondiElimina
  29. Mah io potrei anche votarti dopo questa arringa potente e convincente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non sapete chi votare a queste elezioni, votate me. Non farò false promesse, lo giuro! :D

      Elimina
  30. Condivido pienamente in tutto quello che hai scritto. Avevo letto uno stato su facebook inerente a tutto questo, al fatto degli insulti di persone che non riescono a capire cosa sia l'ironia e che sono incapaci ad accettare una critica. A me Hot of Not piace moltissimo come rubrica perchè è logico il fatto che era il look e non la persona a venire recensito e/o criticato. Ma mi sembra inutile e maleducato riempirti di insulti e commenti del tutto non inerenti. Io appretto tutto quello che fai e mi piace tantissimo leggere il tuo blog, quindi vai avanti così.
    Gli altri possono così parlare, l'importante è non cambiare solo perchè te lo dicono gli altri.
    Ti mando un bacione!!! :)


    Greta

    NEW POST!

    Follow me on IL FILO DI PENELOPE
    Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla per quello. Una Greta nasce e muore fedele a se stessa.
      Grazie, un bacione

      Elimina
  31. Sono d'accordissimo con te su quello che hai scritto, penso che ognuno debba essere libero di bloggare nella forma che gli è piu' congeniale e che rispecchi il proprio modo di essere, quindi che bene vengano gli outfit-blog ed anche i blog che curano i contenuti attraverso le parole e non solo con le immagini, sono due modi diversi di comunicare. L'importante,dal mio punto di vista, è trasmettere qualcosa.Nei tuoi post l'ironia non manca mai e se non viene colta per motivi linguistici, non dovrai di certo fartene tu una colpa, ignora queste critiche e vai avanti per la tua strada!

    RispondiElimina
  32. Mi sono sempre chiesta se ti arrivassero mail minatorie o offensive sulla tua rubrica..ecco la risposta! BAH. Non capisco proprio..Le persone si espongono scattando foto dei loro outfit, si mettono in gioco e poi non accettano le "critiche" da una rubrica fatta per condividere opinioni e pensieri (con quel pizzico di ironia che personalmente amo!.. io non capisco!!! Quelle persone sono le stesse che cancellano i commenti del tipo "questa volta non mi piace molto il tuo outfit", oppure "bellissima la maglia, ma le scarpe proprio no!", che siano italiani o stranieri..e gli anonimi..la cosa peggiore è quella di nascondersi dietro uno schermo senza mostrare la faccia, solo per il gusto di farlo..e poi se alla gente non piace questa rubrica può fare anche a meno di leggerla/soltanto guardarla. Io ti stimo Greta, sia come persona, sia per il lavoro e l'impegno che ci metti per questo blog.. ce ne fossero di blogger come te: con una visione della moda a 360° come dici tu e soprattutto con tanta ironia e anche autoironia! Sei grande, continua così che a me e tanti altri piaci e piace il tuo blog!

    Un bacione e buona giornata tesoro :)
    The Spotted Cherry Pie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elly, sei sempre un tesoro!
      Hai visto? Ti ho risposto senza che tu chiedessi.
      In futuro se avrai ogni tipo di domanda, anche "scema", chiedi pure senza problemi ;)

      Elimina
  33. C'è troppa gente invidiosa al mondo, io adoro la tua rubrica e adoro leggere ciò che scrivi. Non lasciarti intimorire.
    Daniela
    www.kaosmagazine.it

    RispondiElimina
  34. Mi dispiace moltissimo, soprattutto per gli insulti! è assurdo che una persona che ti critica perché "osi giudicare" ti risponda in un modo così maleducato! Io sono con te! Come ti ho già detto varie volte, mi piace moltissimo il tuo blog e continuerò a seguirti e sostenerti! (dopotutto lottiamo insieme per preservare il congiuntivo ;)

    Miss Piggy di insanebazar.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. W il congiutivo. Come si fa a non amarlo?

      Elimina
  35. Continua con la tua rubrica, è bella e non sei mai maleducata o fuori luogo. Non è certo facile fare la critica, non è facile riceverle, ma se l'educazione ed il rispetto saranno sempre alla base del tuo operato non avrai assolutamente nulla di cui pentirti e stai certa non offenderai mai nessuno. Il problema è che di persone educate e rispettose ne girano poche e non sarà facile purtroppo conviverci in questo mondo blogger...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Paola, ci tengo molto all'educazione :) Un abbraccio

      Elimina
  36. Parole sante le tue!!! In primis penso che la gente non abbia niente di meglio a cui pensare se se la prende così tanto per una piccola critica (veritiera) su un determinato look. Poi creado che bisogna essere preparati a ricevere critiche e non solo pareri positivi, capita a tutti, dal momento che si diffondono foto personali. Il trucco sta nel riuscire a recepire e a far propri i consigli e rispondere al resto in maniera ironica.

    NEW POST: UndergroundStyle
    Facebook
    Lookbook
    Chicisimo

    RispondiElimina
  37. Di seguito i punti in cui sono morta:
    1. L'immagine n°1.
    2. Il pezzo sugli inglesi, il senso dello humor, i Beatles, la cheescake, il thé e l'avarizia - e ci tengo a sottolineare che sono raised in England and pretty proud of it. Quindi il mio morire su questo punto vale doppio.
    3. Il pezzo riguardante "sharing your personal style".
    4. Il pezzo in cui citi i tuoi capelli e la loro evidente supremazia <3

    Ho amato questo post.


    THE RED GIRL SMILE - fashion & beauty blog

    FACEBOOK PAGE
    TWITTER

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulia, è bello sapere di risultare spassosa e non noiosa anche quando mi girano.
      Invidia per te che sei raised in England! Io spero di trasferirmici un domani. Bacio

      Elimina
  38. ..accipicchia, non pensavo che la gente arrivasse a scrivere cose cosi cattive! Sono ancora troppo ingenua, ahime'..
    Comunque mi unisco al coro di chi ti ha gia' scritto: va per la tua strada e a testa alta. Non hai scritto o fatto nulla di cui chiedere scusa!
    Io penso sia in parte davvero un "problema linguistico". Quando si traduce un testo o si fanno delle battute in una lingua non nostra, spesso ne viene fuori un disastro! Te lo dico per esperienza. Mi e' capitato di chiacchierare con gente qui e di "fare la simpatica".. ma credo di essere risultata patetica e antipatica alla fine ... sigh sigh :'(

    Un bacione e FORZA!!

    L3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero davvero. Un po' di certezza la ho, in realtà. Ad un anonimo straniero google ha tradotto calze tremende con satanic...parliamone u.u

      Elimina
  39. Non solo questo post è scritto in maniera eccelsa ma mi sono divertita moltissimo a leggerlo! Personalmente non me la sono mai presa per le tue critiche, sia perché sono fatte con intelligenza sia perché si capisce che prendi di mira il Look e non la persona. Oltre a questo, se le critiche sono costruttive sono anche utili, il che non guasta. :-)
    Alessia
    FACEBOOK
    YOUTUBE
    Kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessia.
      I vostri commenti non fanno che dimostrare ulteriormente il fatto che l'intelligenza è una qualità rara, ma per fortuna tra i miei lettori e i blogger italiani è diffusa.
      Un bacio

      Elimina
  40. Penso tu abbia fatto bene a condividere il tuo avvilimento,io penso che molte blogger straniere come hai detto tu tengano a guardare solo la bellezza apparente del blog e non sappiano accettare le critiche e fare blogging,cosa che invece tu sei capace di fare divinamente.
    Certo è che gli insulti sono pesanti e non è affatto una cosa bella.
    Noi comunque ti sosteniamo,perchè sappiamo lo scopo di HOTorNOT e perchè appreziamo il tuo sforzo di fare blogging a 360 gradi!
    Un bacio,Nicole

    http://www.facebook.com/media/set/?set=a.329888297098952.78991.100002333522654&type=3#!/photo.php?fbid=329893560431759&set=a.329888297098952.78991.100002333522654&type=3&theater

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa tesoro ho sbagliato a lasciarti il link xD
      Volevo lasciarti questo
      http://thepinkfashionbow.blogspot.it/2013/02/wish-list-of-moment.html

      Elimina
    2. Tranquilla, non preoccuparti e grazie per le tue parole :)

      Elimina
  41. Superfluo dirti che la penso come te. E trovo molto bello il commento di cui sopra di ChiliCool (che forse hai preso di mira qualche volta) perché infatti tu critichi il look in modo intelligente e MAI la persona. La persona che si propone sul proprio blog con degli outfit che piacciono a lei DEVE essere consapevole che possono arrivare critiche positive e critiche negative, come del resto in tutti gli ambiti della vita. Bello questo post, Greta, io sono sempre dell'opinione che tra persone adulte ed educate si può parlare di tutto e diciamocelo "quando ce vo' ce vo'" !! Martina
    BloggHer women's kaleidoscope

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Martina, come sempre del resto, non finirò mai di dirtelo..un giorno, se vuoi mandarmi a "caghere", fai pure :D
      Sì, sono grata ad Alessia per la sua intelligenza ed effettivamente quoto anche il tuo "quando ce vò ce vò". Odio fare vittimismo, non mi è mai piaciuto, ma il mio livello di saturazione è stato oltrepassato da un po' :)
      Un bacio

      Elimina
  42. Approvo e sottoscrivo!
    I finti apprezzamenti sono fini a sè stessi, le critiche costruttive fanno diventare grandi.

    RispondiElimina
  43. tesoro non te la prendere, ormai ho imparato a mie spese che chi non capisce l'ironia se la passa gran male e in genere chi non la comprende è anche molto permaloso su qualsiasi cosa! sorvoliamo poi sul fatto che non leggono i post ... cmq il traduttore è malefico davvero :) ! continua così perchè stai facendo un ottimo lavoro ed è davvero apprezzato da tante di noi! un bacione enorme!!!

    RispondiElimina
  44. I nostri ultimi due post sono incazzatissimi... Ma mi piace. Mi piacciono le persone schiette che dicono quello che pensano anziché fare le svenevoli per un commento o un follow. L'unica cosa che posso dire in più, oltre a tutto quello che ho già detto io e a quello che hai detto tu, è che forse la gente ha una percezione della moda troppo semplicistica. Tutti pensano che sia alla portata di tutti quindi reagiscono o con la massima serietà nel sentirsi compresi in un ruolo che, spesso, non gli appartiene, oppure perculano, perché se non si parla di meccanica quantistica allora "tutti possono" e quindi si può offendere chi ha una passione stupida.
    Ma noi ce ne sbattiamo. Tanto chi non è ironico non è sicuramente una persona intelligente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Specie protetta. Iscriviamoci al WWF
      P.S. <3

      Elimina
  45. Cara Greta come si dice "Nel bene e nel male purchè se ne parli", lasciali parlare anzi scrivere commenti negativi, pochi sono quelli che hanno realmente qualcosa di concreto di cui parlare.
    Baci

    RispondiElimina
  46. Fin dalla prima volta che ho letto la tua rubrica (tanto tempo fa) l'ho trovata simpatica e spiritosa, ma la cosa che ho apprezzato maggiomente era l'ironia e l'educazione con cui venivano fatte le critiche. Tant'è vero che l'unica volta che ho creduto tu avessi esagerato te l'ho anche fatto notare :)
    Tra l'altro ho letto anche altre rubriche simili alla tua su altri blog, ma spesso hanno un tono di superbia più che di ironia e anziché farmi sorridere mi fanno venire il nervoso :D
    Per cui continua semplicemente così, che chi ti segue e legge davvero, apprezza ciò che dici...Le persone che ti offendono dimostrano palesemente di non essersi fermate neanche un secondo a leggere!

    NEW POST - FASHION BLOGGERS FOR L'OREAL PROFESSIONNEL :)

    FACEBOOK
    TWITTER
    BLOGLOVIN

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Federica.
      Ti apprezzo molto proprio perché dici cosa pensi, nel bene e nel male!
      un bacio

      Elimina
  47. Bho, mi pare che abbiano già detto tutto tutti (molte, troppe T) quindi a me non rimane che fare il coro: sei intelligente più di tutti quei cervelli messi insieme, sei spiritosa, IRONICA. LA nonna direbbe: sono tutti invidiosi.
    Mi accodo: TUTTA INVIDIA!
    Poi bando alle ciance, dove devo firmare per entrare nel C.R.I.P.A.?

    letyourselfbeinspiredby.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi organizzo per mettere la petizione online :D
      P.S. Grazie!

      Elimina
  48. Ho già detto, in tempi non sospetti, che il tuo blog lo leggo con piacere. Me lo gusto proprio. Sai quando (DEVO DIRLO. LO DICO, STICAZZI!) apri tutti i blog e passi in rassegna i post del giorno per fare il tuo dovere di 'collega'? Ecco... appena arrivo al tuo riacquisto l'entusiasmo che ho perso mentre ci arrivavo.

    Ci sarà un cazzo di motivo -.-

    Lo so che, ogni tanto, lo sfogo appare inevitabile ed è impossibile non amareggiarsi. E tu sfogati, non c'è problema, ma non cambiare una virgola.

    Ti prego, non farlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero Giorgia, mi sento veramente onorata. Non sai che piacere mi facciano le tue parole..è davvero bello da leggere. Mi sento apprezzata per quello che faccio :)

      Elimina
  49. Ci sono vari fattori per questo tipo di atteggiamento secondo me.

    In primis c'è il fatto che in Italia il fashion blogging non è ancora del tutto legato ad un lavoro. Nel senso che, anche se si possono ricevere delle proposte promozionali ecc, comunque sono pochissimi i casi di persone che sulla carta d'identità alla voce lavoro possono scrivere "blogger". All'estero invece è più comune che un blogger abbia una visibilità lavorativa. Per cui, nella loro testa, il danno di un NOT oltre ad essere un colpo al proprio ego è un danno anche "d'immagine" nei confronti di future collaborazioni. Che potrebbero arrivare anche dall'Italia e/o per l'iItalia. E tu sei una blogger italiana e scrivi in italiano. Questo per loro conta, secondo me.

    Poi, rispetto a quello che scrivi quando commenti gli outfit, io stesso leggo nelle tue parole l'ironia, però ognuno di noi ha un modo di scherzare personale, su certe cose se la può prendere, su certe altre meno, allora sicuramente un buon esercizio è quello di cercare di ironizzare tenendo conto di un miscuglio di sensibilità. Ossia, domandandosi "se la potrebbe prendere se scrivo questa cosa?" sicuramente si fa in modo di pensare a sensibilità diverse dalle nostre. E da qui arrivo all'ultimo punto. Questo tipo di atteggiamento potrebbe far pensare che uno debba censurarsi nel fare i commenti per non offendere la sensibilità altrui, nel non dire una cosa. In realtà il concetto di "prendersela" o meno è molto legato alle parole. Quindi, per rispetto di una persona, si possono dire certe cose ma è il modo di dire che cambia tutto. Ad esempio, se un outfit è "cafone", sicuramente una persona con un tipo di ironia potrebbe prenderla bene, ed altre invece lo prenderebbero come un affronto. Ma se invece di cafone uno dicesse "genuino" non farebbe altro che dire la stessa cosa, con la stessa ironia, ma in modo molto più sottile. Perchè una non può sentirsi ferita per essere stata definita genuina, ma una persona intelligente capisce bene che quello è un termine che non attacca la sensabilità di qualcuno, ma che in definitiva dice la medesima cosa della parola "cafone".

    Questo almeno è quello che penso io quando si tratta di avere a che fare con altre persone. E te lo dice uno che ha passato anni sui forum di musica (io ne sono malato) e si è dovuto confrontare con fan incalliti di tante artiste che io trovavo sopravvalutate. E ogni volta ho sempre cercato il modo migliore per dire ciò che intendevo senza che si creasse una carneficina a "stai offendendo" "questa non è ironia" ecc ecc.
    Col tempo comunque ho anche smesso di essere troppo ironico, ma (e questo è un altro discorso) sinceramente non ne sento la mancanza. Credo che a volte l'ironia sia anche sopravvalutata come mezzo di comunicazione. Una parola sincera e seria vale molto di più di un momento di sdrammatizzazione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto grazie per il tuo commento lungo. Da buona logorroica lo apprezzo molto.
      Venendo al contenuto: concordo quando dici che scegliendo termini diversi per dire la stessa cosa, si risulta meno 'diretti' e quindi anche le persone la prendono meno male o affatto.
      Io scelgo da sempre termini, appunto, ironici che esprimano un concetto che detto in altro modo, risulterebbe forte o addirittura 'cattivo' (anche se niente di quello che scrivo o faccio è con cattiveria).
      Proverò a sforzarmi ulteriormente e cercherò di essere ancora più sottile senza snaturarmi. All'ironia però non posso rinunciarci: è parte di me, di quello che sono.
      La sincerità è una qualità rara e molto apprezzabile, ma se accompagnata da ironia, anziché serietà, in alcuni casi diventa anche più piacevole da sopportare a mio avviso.
      Diciamo che dipende dalle situazioni: alcune richiedono serietà, altre possono essere più scanzonate.
      Grazie ancora per il tuo commento, l'ho apprezzato molto!

      Elimina
    2. E' giusto non rinunciare all'ironia se è parte di te.
      Però trovo che l'ironia e la sincerità siano molto distanti come concetti. Non generalizzando, però per certe tipologie di persone non essere ironici è quasi un esercizio dovuto, perchè dicendo una cosa seriamente riescono davvero ad essere sinceri mentre a dirlo con ironia tendono ad essere "bugiardi", ad omettere cose. Poi l'ironia ha quel retrogusto di dover far ridere l'altro che è un impegno notevole: dicendo una cosa seria invece l'altro semplicemente ti ascolta, poi che sia una cosa che lui considera intelligente o stupida è una sua valutazione, ma di certo non deve dimostrarti niente sorridendo, come succede con l'ironia. Inoltre credo che molti ironici lo siano semplicemente perchè hanno paura di affrontare un discorso derivante da qualcosa detto in modo sincero.

      Preferisco in tal senso una persona davvero comica. Una che fa ridere, che prende la vita con leggerezza. Anche se socialmente criticabile, preferisco un "cazzone" così che uno che socialmente si vuol far accettare praticando l'ironia. Che ormai è come una sorta di "valore" che uno deve avere per forza. Ma appunto, non so chi l'ha deciso, non essendo un valore ma solo una caratteristica, come l'essere scontroso o l'essere positivo o l'essere esigente ecc ecc :)

      Elimina
    3. Beh nella vita io sono una pagliaccia, non nel senso di demente, ma una estroversa, a cui vengono spontanee battute, che non si prende troppo seriamente e che fa divertire le persone. Amo la compagnia e amo ridere e scherzare, e questo penso venga apprezzato.
      L'ironia penso sia solo una delle mie qualità, una sfumatura del carattere. Non è certo un'imposizione. A me viene spontanea, a differenza per es. del sarcasmo: quello posso farlo, ma come dicevi tu, mi devo "impegnare", perché è una cosa che scelgo di fare. Benché mi venga facile, quando "richiesto", a differenza dell'ironia, scelgo se essere sarcastica o meno.
      Quanto alla serietà, come ti dicevo, la apprezzo e la ricerco nelle persone, ma non sempre trovo che sia il migliore mezzo comunicativo. Immaginati i miei poemi con toni seri e fermi. Le persone si suiciderebbero tempo record - più di quello che già fanno :D - e da seria diventerei seriosa, che è tremendo.
      Invece mettendo qua e là battutine divertenti e cose leggere (non per forza ironiche, anche semplicemente simpatiche), la lettura ne risulta alleggerita e più piacevole.
      Quanto a Hot or Not?, credo che nascendo con l'intento di dare giudizi spassionati, ma comunque non con toni altezzosi, da chi pensa di sapere tutto, penso che troppa serietà la danneggerebbe e la allontanerebbe un po' quello che è il suo scopo reale.
      Sai un conto è avere una persona di fronte, vedere i suoi gesti, le espressioni, la modulazione della voce, un conto è avere solo un testo scritto a disposizione. Se mi mettessi a parlare dei canoni greci sulle proporzioni per spiegare come mai un look è sbagliato sotto quel punto di vista, le persone (forse non tutte, ma tante), oltre a trovarmi noiosa e fastidiosa, penserebbero che mi ritengo il Gesù della moda sceso in terra e mi manderebbero - giustamente - a cagare :D

      Comunque grazie..mi piacciono molto le discussioni con le persone che dimostrano maturità e intelligenza. Ne esco sempre arricchita e con nuovi punti di vista impressi nella mente.

      Elimina
    4. Il sarcasmo per esempio è davvero una qualità secondo me: o sai essere sarcastico, oppure sembri davvero un cretino. Mi capita spesso su Twitter di vedere questi personaggi che scrivono cose che secondo me non sono affatto sarcastiche e mi sembrano dei poveracci patentati.

      Riguardo i poemi seri, sono sicuro che la serietà possa essere sinonimo di pesantezza. Però chi lo dice che la pesantezza è una cosa negativa? :) Nel senso, anche se i temi possono essere superficiali, che il tono sia perentorio può essere un pregio per sviluppare quel tema da un'ottica diversa, visto che sicuramente la chiave ironica è anche la prima cosa che viene in mente perchè più immediata, diretta ... appunto, meno pesante. Molto più difficile in tal senso vedere che certi argomenti vengano sviscerati con serietà :)

      Riguardo la tua rubrica, capisco il tuo dubbio rispetto all'autorevolezza della fonte. Ad esempio in Buccia Di Banana, il programma della Ferrè, è giusto che quando analizza gli outfit dei personaggi famosi sia seria perchè è comunque una figura autorevole. Meno lo sarebbe se la Lucarelli si mettesse a fare la stessa rubrica con quel tono, perchè appunto lei "non è nessuno". Però è anche vero che la verità, basata su fatti concreti e non su opinioni personali, prescinde da chi la dice. Se io dico che l'asino non vola e spiego perchè non può volare, che lo dica io o che lo dica un autorevole scienziato, non cambia mica. Certo, è ovvio che poi uno può accusare l'altro di "sentirsi" qualcuno, però è anche vero che se uno studia, si appassiona ad un argomento e conosce ... perchè dovrebbe nascondere la sua conoscenza? Questo è per esempio una cosa che mi fa incavolare. Ci mettiamo anni per studiare, tutti dicono quanto sia importante la cultura, e poi quando arriviamo al dunque, per non risultare maestrini, diciamo le cose con ironia. Ma perchè? Se io una cosa la so e so motivarla preferisco essere serio piuttosto che dover dimostrare qualcosa a qualcuno. Che poi una volta che gli ho dimostrato che non mi sento nessuno, a me che resta, a parte l'aver fatto bella figura?

      Comunque queste sono riflessioni sparse. Non si riferiscono precisamente alla tua rubrica: sicuramente devi riuscire a trovare un modo per evitare di spiegare ulteriormente quello che intendevi, in modo tale che sia subito chiaro l'intento del tuo commento.

      Grazie mille per i complimenti, li ricambio soprattutto perchè ho trovato una persona logorroica peggio di me xD





      Elimina
    5. Portatrice sana di logorrea dal 1988. Con vanto e orgoglio :D
      Quanto alle tue riflessioni e opinioni, mi trovi d'accordo.
      Spero di trovare una soluzione pratica, easy e soprattutto repentina.
      Ti bacio e ti lascio libero XD

      Elimina
  50. l'ironia è la mia arma più affilata...continua così, baci ady
    Look and the City

    RispondiElimina
  51. Thanks for the sweet comment on my blog.
    I appreciate it! YES OF COURSE WE CAN FOLLOW EACH OTHER!
    I am following you now!
    Now, it's your turn to follow me back:

    www.fashionerza.com



    .

    RispondiElimina
  52. Certo che possiamo seguirci anche su bloglovin :)

    RispondiElimina
  53. mi spiace!!!! non mi sembra giusto questo comportamento da parte loro è da meschini, vili e codardi...alla fine è cosi, se ti metti in primo piano è normale che se ne parla, chissà quanta gente dice anche di peggio alle loro spalle...secondo me dovrebbero essere contenti perché come diceva il grande Oscar "nel bene o nel male l'importante è che se ne parli"...comunque ironia e congiuntivo sono partiti verso terre sconosciute assieme a rispetto ed educazione
    ciao ciao

    RispondiElimina
  54. L'ironia è da sempre la mia arma quindi...ti capisco perfettamente!
    E ti dirò di più,ora ti seguo anche ;)
    Passa da me se ti va!Baci,arianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, grazie e benvenuta tra le mie sostenitrici :) E' sempre un piacere!

      Elimina
  55. Ti quoto alla grande cara. Ma lascia stare tutto il resto e continua così!

    Francesca
    The Glossy Mag

    RispondiElimina
  56. ma questa psudo taylor sa cosa vuol dire tacky? no non è americana..... greta ma che t'importa? sapessi cosa scrivono i miei anonimi...io mi ci faccio due risate, il blog è mio e ci faccio quello che voglio.
    Lascia stare....viva l'ironia e l'autoironia!
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmm non conoscevo nemmeno il significato e sono andata a leggermelo su wordreference. Forse dopotutto la colpa non era di Google Translate.. Comunque è lei quella che non avendo gradito il not, dopo avermi intimato di cancellare le sue foto, adesso mi scrive commenti e e-mail di questo tipo, dicendomi di crescere. Se non è maestra d'ironia lei, non lo è nessuno!
      Comunque ti ammiro..non so con quale pazienza ci riesce. Io dopo 2 giorni sono già stremata.

      Elimina
  57. che carino il leone *__* oltre a seguirti qua ti seguo pure su twitter RIcambia


    IL SEDUTTORE DELLA MODA (fashionSeducer)
    Follow me (Seguimi) follow you (Ti seguo)

    MY FACEBOOK


    MY TWITTER


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuto tra i sostenitori di IMV :)

      Elimina
  58. Adoro il tuo modo di dire tutto quello che pensi, vai avanti così.

    RispondiElimina
  59. È proprio vero che nella moda si prendono tutti troppo sul serio!
    Buona giornata
    http://blog.dorafashionspace.com

    RispondiElimina
  60. Continua a scrivere così, sei brava e pure divertente!
    Fregatene delle critiche:))

    Un bacione!!

    http://www.larmadiodivenere.com/2013/02/a-me-gli-occhi.html

    RispondiElimina
  61. Condivido il tuo pensiero cara! Continua così , adoriamo la tua rubrica! :)

    RispondiElimina
  62. Ho appena scoperto il tuo blog e sono corsa a cercare questa tanto discussa rubrica. Sono alquanto underchock! Il tuo è un modo simpatico ironico e veritiero di affrontare un discorso che tutte facciamo ma nessuna ammette. E che sarà mai un Not! Ma sai quanti not metterei ai post di Chiara Ferragni?! Il proprio stile non può piacere a tutti ed una volta che pubblichi le tue foto su un blog "fashion" te becchi sia i complimenti che le critiche. Mi piace questo tipo di rubrica e concordo in pieno con ciò che hai scritto! Quindi nuovA FOLLOWER!
    Baci, Nicole

    New post on Hidden Beauty: Style and Beauty with Louise Roe
    Follow me on Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Nicole e benvenuta tra i sostenitori di IMV :)

      Elimina
    2. Felicissima di farne parte! Ti seguo via gfc! Se vuoi ti aspetto lì!

      Elimina
    3. Ho provato a seguirti via GFC, ma non trovo il riquadro..sai aiutarmi?

      Elimina
  63. A me piaci così come sei. E ti stimo per questo. :)

    http://ilovenailenamels.blogspot.it/

    RispondiElimina
  64. Vorrei scriverti un commento lunghissimo per dirti quanto sono d'accordo con te... ma mi limiterò ad un AMEN SORELLA.
    A me piaci così come sei, con la giusta ironia e le giuste palle. oh. Non smettere!

    Once Upon a Time..

    RispondiElimina
  65. Ma davvero? Ricevi tutti quegli insulti? Rimango di sasso: ci sono cose ben più gravi di cui indignarsi! La tua rubrica non mi sembra assolutamente tra le cose da riformare: va bene così ;)))

    http://www.lostinunderwear.blogspot.it/

    RispondiElimina
  66. Hi! I'm #348 Follow me back: http://www.bloglovin.com/blog/4709183/?claim=4qwsbndpcv3

    RispondiElimina

In Moda Veritas || Fashion. Beauty. Lifestyle with a bit of irony ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...