10 settembre 2013

Shopping city guide: Londra || World's End e altri negozi d'alta moda a Chelsea

Chissà quante volte avrete sentito ripetere la frase: “La città che preferisco in assoluto è Londra”.
Non posso darvi torto. Londra è una di quelle città, al pari di Parigi o New York, che sono sempre sulla bocca di tutti, che fa figo dire: Io voglio andare là a studiare.” “Se dovessi vivere da qualche parte, sarebbe sicuramente a Londra”.
Però c'è differenza tra il pensare, il volere e il fare davvero.
Io sogno di trasferirmi a Londra da una vita ; lo so che per quanto riguarda il settore moda, sono altri i paesi e le città più indicate, eppure Londra ha qualcosa di magico.
Un mix speciale di cultura, arte, storia, musica condite con un pizzico di follia.

Ciò che mi piace di Londra è che è una città con all’interno tante piccole altre città: i suoi quartieri, i suoi negozi e i vari angoli sono così eterogenei che ce n'è davvero per tutti i gusti.
Basti pensare a quante correnti musicali convivono insieme in una stessa area: indie, punk, rock, pop.
Ogni volta che torno a Londra mi piace rivisitare i luoghi che più amo e soprattutto scoprirne di nuovi.
Uno dei quartieri più densi di attrattive è sicuramente Chelsea: fucina di grandi letterati, ricettacolo di artisti d’ogni genere, santo graal della moda.

Chelsea è la zona frequentata dalla Londra bohemienne e dal jet set internazionale; potete trovare famosissimi ristoranti (ad es. quello di Gordon Ramsey), le porcellane più antiche del Regno Unito (Chelsea China), monumenti ed edifici storici come l’ospedale militare Chelsea Royal Hospital, la Chelsea Public Library o il Chelsea Art Club.
Qui è nato il movimento Swinging, qui i Rolling Stones e i Beatles hanno rivoluzionato gli anni '60, da qui sono passati personaggi del calibro di Mick Jagger, David Bowie, Agata Christie o Francis Bacon.
Nelle aree principali di Chelsea, Kings Road, Sloane Square e Fulham sorgono mercatini d’antiquariato, caffetterie e gelaterie trendy e, ovviamente, i negozi d’alta moda più lussuosi del paese.
Da Cartier a Gucci, da Harvey Nichols a Louis Vuitton, e poi ancora Miu Miu, Versace, Chanel, Prada, Jimmy Choo… la lista è davvero infinita!


Eppure si sa: Londra è controversa, è una commistione di tutto, un guazzabuglio di vari elementi; accanto alle vetrine lussuose, capita di passeggiare per Kings Road ed imbattersi in una boutique dall'aspetto fatiscente e sgangherato, che sembra stia per crollare su se stessa.
Ci troviamo al numero 430 dove sorge il World’s End, negozio della ragazzaccia della moda inglese, una delle designer più eccentriche, originali ed anticonvenzionali del settore: Vivienne Westwood.
Progettato dalla stessa Vivienne, perché apparisse come la cambusa inclinata di una nave pirata, il World’s End è un pezzo di storia di Chelsea e di tutto il Regno Unito.

La Westwood e il compagno, Malcolm McLaren, affittarono il World’s End nel 1970; negli anni la boutique ha cambiato aspetto, nome e articoli.
Inizialmente si chiamava “Let it rock” e vendeva abiti Teddy Boy e articoli anni ’50. Successivamente, ispirata prima da James Dean e poi dai Sex Pistols e dal punk, la boutique assunse altri nomi, fino al 1981 quando è finalmente diventata “World’s End”, in onore della prima sfilata di Vivienne Westwood, che proponeva abiti da pirata.
Il design stile bucanieri piacque così tanto alla Westwood e a McLaren, che da allora non lo hanno più modificato.



Da World's End, anche se i locali sono molto piccoli, potete trovare davvero di tutto: dagli accessori più insoliti (qui i Sex Pistols hanno comprato le loro prime spille), agli abiti di varie fasce di prezzo: da quelli economici a quelli più costosi, delle linee di Vivienne: Black, Red, Gold Label & Anglomania.
L’esperienza di shopping da World’s End è unica nel suo genere, a partire dalla stessa filosofia della boutique: “Timeless Fashion, Recycling and the Best Price” ovvero “Moda senza tempo, Riciclaggio e il Miglior Prezzo”.
La boutique World’s End è un po' come un tempio sacro. World’s End sta a Vivienne Westwood, come l’appartamento di Parigi di Chanel sta a Mademoiselle Coco, insomma.


Eccomi giunta alla fine del mio piccolo racconto alla scoperta dei luoghi migliori di Chelsea, Londra.
Se vi ho incuriosito e vi è venuta voglia di fare shopping per queste vie ricche di storia, musica ed arte, vi consiglio di fare un giro su momondo, un motore di ricerca che trova per voi i voli e gli hotel migliori ai prezzi più vantaggiosi. Così i soldi che risparmiate del viaggio potete spenderli al World’s End ;)


To stay updated on all my blog posts, follow In Moda Veritas also on:

24 commenti:

  1. Non è la mia città ideale, ma è quella tra le straniere in cui ho passato più tempo.. fino a domenica poi ero in una piccola comunità inglese sul mare di Sciacca, c'era Beverly che ogni anno diventa più bella che ha vissuto sulla propria pelle i pro e i contro il punk del '78... La Westwood è una grande, McLaren è stato un bel furbone...I punk si vestivano in un certo modo perchè erano poveri, i goth perchè sul nero lo sporco si vede meno... oggi tutto ha perso il senso..

    RispondiElimina
  2. no vabbè ti dico solo che ho gia segnato il post nei miei preferiti!
    se mi va tutto bene spero di andare a Londra molto presto e quindi gia ti ringrazio perchè mi farai spendere i soldini in modo ottimale ehehehhe
    un abbraccio

    Syriously in Fashion
    Official Facebook Page

    RispondiElimina
  3. Sono stata a Londra per la prima volta quest'estate ed ero SICURA che non mi sarebbe piacuta. Hai detto bene tra tutte le città "famose" (new york, milano, parigi...) Londra è quella che ha conquistato il mio cuore proprio per il suo essere eclettica ed adattabile a tutti gli stili di vita.
    Non sono andata da world's end per problemi di tempo ma era sulla lista delle cose da fare e ho in programma una gita al più presto!!

    letyourselfbeinspiredby.blogspot.it

    RispondiElimina
  4. ..Questo post avrei dovuto farlo io :P

    Well done!!

    Bacino
    L3

    RispondiElimina
  5. Adoro Londra, una città fantastica, viva, creativa, piena di opportunità. Molto bello questo tuo post!
    Alessia
    THECHILICOOL
    FACEBOOK
    Video outfit YOUTUBE
    Kiss

    RispondiElimina
  6. Londra è una delle mie mete preferite, è bellissima!
    E poi lo shopping londinese è un must, non ci sono paragoni.. negozi vintage, di gran lusso, tutto concentrato in una città! Adoro.
    Daniela
    kaosmagazine.it

    RispondiElimina
  7. fantastica londra! non ci sono mai stata ma la adoro!

    Baci
    Alessia
    The New Art of Fashion

    RispondiElimina
  8. Una bella guida di Londra, molto utile per chi deve andare
    ps, ma quanto sono belli quei fiori tutti messi in esposizione? *-*


    Glamourday

    RispondiElimina
  9. non ho mai amato alla follia Londra, nonostante ora possa dire che è la capitale europea che ho visitato maggiormente..
    Non so perchè, a pelle non l'ho mai sentita mia!
    Però una cosa la devo dire: lo shopping a London è un'esperienza assolutamente unica!!
    Cmq la sto rivalutando, conoscendola sempre più inizio a capirne il fascino..

    XOXO

    Cami

    Paillettes&Champagne

    RispondiElimina
  10. Io non vedo l'ora di tornarci molto presto, anche se purtroppo ammetto che per adesso il mio cuore batte per Berlino, non me lo sarei mai aspettato, anzi pensavo l'avrei odiata, invece è una delle più belle città cosmopolite che ho visto. Per quanto riguarda Londra, al tuo illuminante post aggiungo anche il mio consiglio di andare a Brick Lane dove ci sono i negozi vintage più belli della città e dove si fanno affari con molto poco! ;)
    Un bacione
    Alessandro - The Fashion Commentator

    RispondiElimina
  11. Pensa anche a me piacerebbe trasferirmi. Se sapessi la lingua in Russia. Pazza eh? Ma come hai scritto tu tra il dire e il fare... Londra mi piacerebbe visitarla e di sicuro, porterò con me questa guida! <3
    un bacione
    marti
    www.glamourmarmalade.com

    RispondiElimina
  12. Mi hai ricordato la mia tesi di laurea, dedicata all'antimoda e alle sottoculture nate in Inghilterra... E' il mio argomento preferito in fatto di moda!

    Lauren V.
    http://modecontemporanee.blogspot.it
    facebook page

    RispondiElimina
  13. Ciao Greta! Sai che non vado a Londra da più di 10 anni..una vita insomma!:) Mi piacerebbe tornarci ed andare al World's End. Anche io trovo sia una città fantastica, si vede che l'adori da come ne parli con molto trasporto:) Buona serata cara, un bacio!:*

    RispondiElimina
  14. Ciao,
    complimenti per il blog e per il post!
    Che passione...e bella Londra!

    se ti va passa: la vie est belle

    kiss

    RispondiElimina
  15. io amo Londra, è una città così viva, che sa trasmettermi una voglia di scoprire ogni singolo corner e di conoscere altre etnie che nessun luogo fin ora mi ha mai dato! poi hai ragione, basta girare l'angolo e scoprire negozi così particolari che hanno così tanti capi vintage da farti perdere la testa.
    Sai che non sono andata a mangiare da Ramsay, dopo tutta questa fama su real time, quando torno devo andare assolutamente!

    RispondiElimina
  16. Io parto a Novembre. 3 giorni, pochi, purtroppo tra esami e quant'altro non posso stare di più. Amo Londra, ci sono stata da piccola e sono stata folgorata dalla bellezza grigia e triste di quella città. Ora sono curiosissima di passare attraverso le strade di Chelsea, voglio vedere il World's End e, uffi, voglio fare troppe cose!!!!!!

    RispondiElimina
  17. ho sempre voluto visitare questa città e ancora non ci sono riuscita.
    tu, con questo fantastico post, mi hai fatto venire ancora più voglia di quella che io non abbia già di mio di salire sul primo aereo e ciao a tutti!

    Cosa c'era nella GlossyBox di Agosto 2013?

    RispondiElimina
  18. Splendida questa guida....voglio visitarla anche io al piu presto...complimenti bel post! baci Marika
    che ne pensi del mio post?
    http://www.fashionsmile.it/fashion-blogger/minigonna-o-mini-shorts-zara-aiutaci-tu/

    RispondiElimina
  19. Lo so è grave, ma non ci sono mai stata.
    Di sicuro è uno dei posti in cui vorrei più andare. A ogni buon conto mi segno questo post interessantissimo in vista di una possibile partenza.
    Da sempre la mia città del cuore è Parigi, ma forse si tratta solo di una forma di fissazione adolescenziale. Invece mio fratello - come Ale - adora Berlino. Ci ha vissuto quattro mesi e ha detto che è un posto fantastico, cosmopolita, pieno di stimoli ma al tempo stesso molto vivibile e a misura d'uomo.

    Alessia
    ElectroMode

    RispondiElimina
  20. Vivienne è fuori di testa...e la adoro!!!!! <3
    ps. mi hai fatto venire voglia di fare qualche giorno a Londra!

    Love&Studs

    RispondiElimina
  21. Io non sono mai stato a Londra, ma mi piacerebbe molto visitarla, dopo aver letto il tuo post poi mi è venuta ancora più voglia!

    GFD by Giorgio Schimmenti

    RispondiElimina
  22. Io stavo pensando proprio di andarci questo autunno ^^ grazie per la tua guida!

    RispondiElimina
  23. Un percorso con i fiocchi il tuo!
    Anche io amo Londra: ciò che mi affascina di questa città è il trasmettermi quell'animo ribelle, privo di regole e canoni imposti che amo lasciar emergere da me ogni tanto. Ogni tanto perchè meglio reprimerlo il più delle volte, altrimenti combinerei troppi danni! ;-)
    Eli | The Gummy Sweet

    RispondiElimina
  24. Londra è una di quelle città che mi riprometto sempre di visitare ma che poi non visito mai :( spero di andarci prima o poi, soprattutto perché chi ci va - come te - ne torna estasiato e perdutamente innamorato. "momondo" me lo appunto, non lo conoscevo affatto, sai?
    N.

    RispondiElimina

In Moda Veritas | Fashion with a bit of irony ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...