21 gennaio 2018

Influencer "scroccona": se il direttore dell'hotel avesse ragione?

Il caso di Elle Darby, influencer di 22 anni, ridicolizzata da Paul Stenson, direttore del White Moose Café di Dublino, è ormai virale.

In occasione di San Valentino, la ragazza ha progettato di fare una sorpresa al fidanzato e portarlo a Dublino. Così, come molti di noi, si è messa a cercare sui vari siti un hotel e ha individuato il White Moose Café.
Aspettandosi una risposta positiva, ha inviato una mail in cui, in maniera molto educata e carina, si presentava: 87k iscritti su YouTube, oltre 81k su Instagram e un sacco di collaborazioni fruttuose alle spalle.
La sua richiesta? Un soggiorno gratuito presso la struttura in cambio di video e post sui suoi social.

Quello che non si aspettava sicuramente era la risposta del direttore dell'albergo, che anziché essere entusiasta della proposta, non solo ha postato la mail della ragazza sui social, ma le ha anche pubblicamente risposto ridicolizzandola.
"Ci vuole coraggio per mandare una mail come questa. Ma se ti lascio alloggiare qui in cambio di un'apparizione nel tuo video, chi pagherà lo staff che si prenderà cura di te? Chi pagherà le domestiche che puliscono la tua stanza? I camerieri che ti servono la colazione? La reception che ti controlla? Chi pagherà per la luce e il calore che userai durante il soggiorno? Per la pulizia delle lenzuola? Per l'acqua?" si legge nel post di risposta di Paul Stenson.
Dopodiché le ha fatto pure pesare i numeri social del White Moose Café, che onestamente non hanno nulla da invidiare a quelli di Elle, anzi.

Nonostante il direttore abbia avuto, almeno, la premura di censurare il nome della ragazza e dell'hotel, l'influencer ha deciso di fare un video sul suo canale, facendo luce sulla vicenda, scusandosi e mostrandosi estremamente dispiaciuta nonché a disagio per l'accaduto.


Com'era normale che fosse, il #bloggergate ha diviso il web: chi sostiene Elle, intentando una crociata contro il White Moose Café e il Charleville Lodge Hotel (ho letto di persone che faranno di tutto per danneggiare gli affari, sconsigliando ad amici e parenti di non prenotare nemmeno per sbaglio nella struttura), e chi, invece, ha apprezzato la reazione di Stenson sfruttando la situazione per demonizzare, ancora una volta, la categoria dei blogger e degli influencer.
Ma non finisce qui: non contento, Stenson ha postato nuovamente sul profilo Facebook del White Moose Café sostenendo che i blogger sono bannati per sempre sia dal café, sia dall'hotel, e si augura che trovino un vero lavoro, così capiranno che i servizi, i prodotti e le cose in generale si pagano.

Sorvolando sul fatto che la reazione del direttore dell'hotel mi è sembrata troppo eccessiva, sia perché Elle è stata educata, sia perché i blogger non sono animali, che scegli di non ospitare nella tua struttura mettendo il cartello "io non posso entrare" fuori dalla porta (in questo caso l'unico cane sei tu!), però mi ha fatto riflettere.
Mi voglio immaginare che quella di Elle non sia la prima mail di questo tipo che Paul Stenson riceve e voglio augurarmi che davvero l'abbia fatto perché il suo hotel ha una politica che tutela i dipendenti, ma tanto livore da cosa deriva?

Stiamo forse esagerando? Blogger e influencer sono così convinti di essere potenti, da permettersi di offrire visibilità in cambio di servizi a 5 stelle, regali e viaggi pagati?
Vi ricordo che non più tardi di qualche anno fa (e tuttora sono in piedi, per fortuna) sono state fatte campagne a mezzo social contro i brand che richiedevano servizi a noi blogger in cambio di visibilità. Se si lavora, giustamente, bisogna essere pagati in misura adeguata al lavoro svolto.
Abbiamo già dimenticato tutto al punto che adesso offriamo la stessa visibilità e pensiamo che dall'altra parte le persone ci accoglieranno con gioia?

La mia è ovviamente una provocazione, ma non credo che se la categoria dei blogger è malvista e demonizzata, sia soltanto colpa degli altri, brutti e cattivi. Cominciamo a guardarci allo specchio e facciamoci un esamino di coscienza, perché forse stiamo esagerando anche noi. Cosa ne pensate?

6 commenti:

  1. Sono perfettamente d'accordo Greta.
    Vorrei anche aggiungere un pensiero però.
    Una cosa è proporsi per uno scambio merce - visibilità, un'altra è invece richiedere un servizio come questo, in un hotel di lusso e con una certa storia e fama alle spalle.
    Quante richieste arriveranno all'albergo ogni giorno? Tantissime.
    Quante persone hanno una fan base nella quale rientrano potenziali clienti della struttura?
    Pochissime.
    Da quel che vedo non solo la fama online della ragazza era la stessa dell'albergo, ma addirittura era formata per la maggior parte da una fascia di mercato che non se lo sarebbe mai potuto permettere.
    Questo per dire che lui è stato sicuramente un cafone, ma lei si è sopravvalutata sia proponendosi sia con il video posteriore da ragazzetta viziata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale, grazie innanzitutto per la tua opinione :)
      Mi trovo d'accordo con la tua riflessione: lui ha sbagliato sicuramente i toni e i modi, perché comunque ha ricevuto una mail educata.
      Tuttavia gli influencer (o sedicenti tali) non possono più pensare di vendere visibilità. Il marketing, specie online, è stato sdoganato e molti hanno approfondito e adesso sono scaltri, padroneggiano la materia e ne sfruttano le dinamiche.
      Non si ha più a che fare con aziende "ignoranti". In questo lui, per quanto in maniera maleducata e troppo forte, ha dimostrato di sapere usare meglio i social della ragazza. Un bacio

      Elimina
  2. sono d'accordo con te Greta.

    RispondiElimina
  3. Associated with price possesses appropriate methods work, Duty, Brokerage house or other premiums. Involving volume is susceptible to change before you make disbursement. The local surf forecast in an western european player country higher states, Significance value-added tax within the buy isn't recoverable.

    Basically distributing the best tender, Maglie Da Calcio a Poco Prezzo You are investing buy this process object from owner maillot de foot personnalise if you're the hummel trikots wooing prospective buyer. You manuel neuer trikot rot read and be in agreeement the world supply programme conditions and terms breaks in a cutting Maglie Poco Prezzo edge pane and it could be hook. Signific court case in the quotes may very well be at the mercy of change if maillot de foot pas cher you decide to build you very bet selection..

    By just presenting your amazing put money on, You are investing in buy this approach stuff from the owner if you're irresistible prospective buyer. You read and be in Camisetas De Futbol Baratas agreement with the world transportation ebook small print starts in a completely amazon müller trikot new door npotentially hook. Importance court case prior to this offered exist be governed dfb trikot müller by change situation elevate you superior wager total number equipement foot.

    RispondiElimina

In Moda Veritas | Fashion with a bit of irony ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...